Beneficenza rock. Janssen farmaceutici suona a Modugno con la JC Band di Scaccabarozzi

Beneficenza rock. Janssen farmaceutici suona a Modugno con la JC Band di Scaccabarozzi

Beneficenza rock. Janssen farmaceutici suona a Modugno con la JC Band

Si terrà giovedì 12 aprile alle 20.30 presso il locale VIII Talento a Modugno (BA), il concerto benefico “Rock Song is a Love Song” di Massimo Scaccabarozzi e la JC Band a sostegno di Meridians Onlus, Associazione che si occupa della realizzazione di progetti umanitari di assistenza sanitaria in Italia e nel mondo.

Una serata all’insegna della musica rock per sostenere il progetto di riattivazione del Centro Dialisi e la realizzazione di un laboratorio di immunopatologia renale presso l’Ospedale Universitario della città di Mbarara nel sud dell’Uganda (Mbarara University of Science and Technology-Uganda) detto anche MUST. Al confine con lo stato del Rwanda, l’ospedale ha una capienza di 350 posti letto con reparti specializzati in medicina interna, ostetricia e ginecologia, pediatria e chirurgia.

Inoltre, è previsto lo sviluppo di un programma di formazione professionale per medici, infermieri e tecnici tra le due Scuole di Medicina di Mbarara e Bari. Meridians Onlus, infatti, realizza i propri progetti umanitari di assistenza sanitaria anche attraverso finanziamenti e donazioni di attrezzature e promuove progetti di formazione grazie alla collaborazione con Università italiane e straniere.

La JC Band, il gruppo rock che si esibisce dal 2008, è interamente composta da dipendenti Janssen Italia, guidati dal frontman Massimo Scaccabarozzi, voce e chitarra, Presidente e Amministratore Delegato di Janssen Italia e Presidente di Farmindustria. Insieme a lui, si esibiscono i musicisti-colleghi: Maurizio Lucchini al basso, Orazio Zappalà e Francesco Mondino alle chitarre elettriche, Antonello Caravano alle tastiere e Antonio Campo alla batteria.

“È un grande piacere per noi della JC Band esibirci qui in Puglia a sostegno di Meridians Onlus per un progetto così importante per la popolazione della città di Mbarara nel Sud dell’Uganda – ha affermato Massimo Scaccabarozzi -. Ci auguriamo che il nostro concerto benefico sia un successo e che possa servire a migliorare le condizioni di salute della popolazione ugandese, grazie alla riattivazione e al potenziamento del Centro Dialisi e allo sviluppo di un centro di immunopatologia renale. Cantare e stare insieme al pubblico per una causa così nobile, ci rende ancora più orgogliosi del nostro lavoro”

Il repertorio musicale, offerto a Modugno il prossimo 12 aprile, ripercorrerà le migliori performance del Gruppo sin dalla sua nascita. Si partirà da una serie di pezzi storici di autori del panorama rock nazionale e internazionale come Vasco Rossi, Luciano Ligabue, John Lennon, Eric Clapton, per arrivare al re-make, in versione rock, di brani storici degli anni ’60 e ‘70. Ad oggi, la band ha all’attivo la pubblicazione, a scopo benefico, di sei CD di cover quali “Rock song is a love song” I, II, il live 2011, la Gold Edition 2013, “Eh già …Love song is a Vasco Song” e l’ultimo “Rock song is a love song – 10th Anniversary”, inciso a dicembre 2017, che celebra i 10 anni della band.

“Ringrazio di cuore Massimo Scaccabarozzi e la JC Band per questo importante contributo al nostro progetto, nato da una missione umanitaria del 2015 nelle zone del sud dell’Uganda dal nome “United for Africa” effettuata a seguito della richiesta di aiuto, pervenuta dal frate Padre Carmelo Giannone, Responsabile della Provincia dei Frati Minori di San Francesco in Africa – ha commentato Domenico Zonno, Presidente di Meridians Onlus -. La scelta di concentrare l’intervento presso l’Ospedale di Mbarara è stata determinata dalla verifica delle buone conoscenze professionali del personale medico e sanitario della struttura. È, infatti, già attiva un’Unità di Nefrologia (Renal Unit) dotata di un Centro Dialisi con due postazioni tecniche che necessita di manutenzione e ampliamento. Una volta realizzato il nostro progetto, con 8 stazioni dialitiche per cronici e 2 per acuti, si prevede di poter assistere circa 32-64 pazienti cronici e circa 100 pazienti acuti all’anno. Inoltre, l’attivazione di un centro di immunopatologia renale permetterà, grazie all’utilizzo della biopsia renale, di diagnosticare precocemente eventuali danni e procedere tempestivamente con le opportune terapie. Si stima, così, che potranno essere salvate più di 2000 vite umane ogni anno”.

L’impegno sociale di Janssen Italia

Janssen, azienda farmaceutica del Gruppo Johnson & Johnson, promuove il dialogo tra paziente e medico attraverso attività sociali di informazione e divulgazione che si sono sviluppate e rafforzate negli anni grazie al contributo e alle idee delle persone che fanno parte dell’azienda. Una realtà nata e cresciuta sul valore delle persone non può che mettere quest’ultime in cima alla scala dei propri valori, nella convinzione che chi si impegna quotidianamente per la salute della collettività non può trascurare le dinamiche sociali che la riguardano più da vicino. Per questi motivi, Janssen è impegnata da anni nell’organizzazione e nel sostegno di campagne di sensibilizzazione al pubblico, in diverse aree di rilevante impatto sociale in cui è tradizionalmente attiva: psoriasi, HIV, patologie psichiatriche, prevenzione dell’obesità, promozione di uno stile di vita dinamico per contrastare le malattie metaboliche e eventi di sensibilizzazione per rimuovere tabù e preconcetti.

Related posts

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi