Il ruolo dell’ISF

L’attività dell’Informatore Scientifico del Farmaco (ISF) è definita e regolamentata dal Decreto legislativo n. 219 del 24 aprile 2006 (art. 122)

“L’Informatore Scientifico del Farmaco presenta ai medici ed ai farmacisti tutti i nuovi farmaci, ne illustra i vantaggi e le controindicazioni, trasmette loro tutte le nuove notizie relative ai farmaci già in commercio, contribuendo ulteriormente al loro aggiornamento”.

Secondo la normativa vigente si definisce informazione scientifica del farmaco il complesso di informazioni relative alla composizione dei farmaci ad uso umano, alla loro attività terapeutica, alle indicazioni, alle precauzioni e modalità d’uso, compresa la concedibilità da parte del SSN, ai risultati degli studi clinici controllati concernenti la efficacia e la tossicità immediata ed a distanza, destinato ai medici ed ai farmacisti, avente lo scopo di assicurare un corretto uso del farmaco.

Il farmaco ha infatti alle sue spalle la maggior quantità di informazioni rispetto a qualsiasi altro prodotto industriale, informazioni che devono essere conosciute. Ne devono parlare i giornali, gli Informatori Scientifici ai medici, le ASL alla cittadinanza.

Fra ricerca e medico un tramite insostituibile é certamente l’informatore scientifico del farmaco, un professionista qualificato, con una preparazione approfondita ed un continuo aggiornamento professionale…

Una preparazione specifica ed aggiornata
La selezione che le aziende farmaceutiche operano tra coloro che si candidano per l’attività di Informatore Scientifico del farmaco è quanto mai accurata. Per accedere a questo ruolo, il candidato deve essere in possesso di un diploma di laurea in discipline biomediche o chimiche-farmaceutiche oppure di laurea in informazione scientifica del farmaco. Una elevata ed adeguata formazione per poter dialogare correttamente con medici e farmacisti.

Una formazione continua ed aggiornata

Prima di iniziare la sua attività, l’Informatore Scientifico frequenta un lungo ed approfondito corso di formazione aziendale, che gli permetterà di conoscere tutte le caratteristiche dei medicinali prodotti dall’azienda per la quale andrà ad operare e agli aggiornamenti aziendali ed eventualmente associativi promossi da FEDAIISF.

Una fonte continua di informazioni

Gli Informatori Scientifici rappresentano per il medico una fonte di notizie continua ed insostituibile. Ogni singolo informatore è, relativamente al proprio settore, un esperto in grado di riferire al medico tutto il bagaglio di esperienza relativa alle specialità oggetto della sua attività. Il suo lavoro è volto a far conoscere ai medici le caratteristiche e le proprietà dei medicinali, onde assicurare il loro corretto impiego.

Un attento monitoraggio sul corretto uso dei farmaci

E’ compito dell’Informatore Scientifico del Farmaco riferire al Responsabile del Servizio Scientifico del’azienda tutte le osservazioni sulle specialità medicinali segnalate dagli operatori sanitari. Questo flusso di informazioni contribuisce in maniera determinante ad assicurare il corretto uso del farmaco in terapia, fornendo informazioni utili per lo sviluppo della ricerca.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi