LIBERALIZZAZIONI

LIBERALIZZAZIONI

Una delle questioni calde per il nuovo consiglio della Fofi resta quella dei farmaci da automedicazione venduti in luoghi non tradizionali, cioè parafarmacie (piccoli esercizi) e Asl. Attività consentita dalla legge Bersani, che ha liberalizzato il commercio di farmaci da banco (disponibili anche nei supermercati), oggi significa circa 2.750 nuovi punti vendita, con relativo incremento occupazionale e taglio dei prezzi. Situazione, tuttavia, che, secondo la Fofi, comporterebbe rischi sulla qualità di servizio. È così che Mandelli confida negli sviluppi del cosiddetto ddl Gasparri-Tomassini, il cui obiettivo è riportare la vendita di gran parte dei farmaci da banco negli esercizi dei titolari di farmacie (ovvero gli avversari della Bersani). Dunque, una specie di controriforma. Da inizio febbraio il ddl è in discussione alla commissione Igiene e sanità del Senato. Quest’ultima è presieduta dal medico varesino Antonio Tomassini (Pdl), considerato vicino a Federfarma, mentre il segretario è il collega di partito barese Luigi d’Ambrosio Lettieri (nella foto) , che però è anche neo vice della Fofi. Circostanza che dà maggiori speranze ai titolari di farmacie, ma che solleva dubbi di con?itto d’interesse. 

Il Mondo del 13/02/2009  N.8 – 20 FEBBRAIO 2009  p. 62

AF

Related posts