Ordinanze comunali “blocco traffico per

Ordinanze comunali  “blocco traffico per
Care colleghe, cari colleghi,
recentemente molti di voi hanno chiesto chiarimenti all’Associazione in merito alle Ordinanze municipali che disciplinano il blocco del traffico nei centri urbani di Forlì, Cesena e Rimini, ed il comportamento da  assumere se fermati dagli Organi addetti alla vigilanza.
Per prima cosa è necessario conoscere tali Ordinanze ed avere ben chiari i punti di nostro interesse contenuti nelle rispettive deroghe. 
Per esempio:

• L’Ordinanza del Comune di Forlì – ATTO N 2 del 2 gennaio 2006, PG.62448/05  del Servizio Ambiente del Comune di Forlì, prevede al punto 11 che i veicoli oggetto di deroga ai provvedimenti di limitazione della circolazione sono i ”veicoli adibiti al trasporto di farmaci…”.

• L’Ordinanza del Comune di Cesena -PGN 44356/331 del 20 dicembre 2005 e PGN 656/331 del 11 gennaio 2006 del Servizio Mobilità del Comune di Cesena prevede al punto 4.e che i veicoli esclusi dalla limitazione della circolazione sono i  “veicoli destinati esclusivamente al trasporto merci o che trasportano… farmaci…”.  Inoltre il punto 4.1 esclude dal provvedimento i veicoli intestati, o guidati, da residenti in altre Regioni. Tale specifica deroga, per esempio, non appare nelle Ordinanze dei Comuni di Forlì e di Rimini.

• L’Ordinanza del Comune di Rimini –  Prot 180232 del 25 ottobre 2005 – prevede al punto 17 che i veicoli oggetti di deroga ai provvedimenti di limitazioni e blocco della circolazione, sono i veicoli degli “operatori dell’informazione con certificazione del Datore di lavoro o muniti di tesserino di riconoscimento”.  Questa ultima Ordinanza non prevede  alcuna deroga per i veicoli che trasportano farmaci.  Per questo, in data 20 gennaio 2006, ho  inviato al Comando di Polizia Municipale del Comune di Rimini, e per conoscenza al Presidente della Sezione AIISF di Rimini Gabriele Olivieri,  una lettera (ProtU303/06/RB) nella quale comunico che per gli operatori dell’informazione scientifica del farmaco, la certificazione del Datore di lavoro è esibita  dagli stessi su richiesta dagli Organi addetti alla vigilanza. Inoltre ho inviato fotocopia a colori del contrassegno di appartenenza alla categoria, rilasciato da AIISF,  ed il cui originale verrà  posto ben visibile sul parabrezza del vostro veicolo.

    Per quanto sopra esposto, se fermati dai Vigili Urbani, è necessario:

-A- dimostrare che trasportiamo farmaci (per i Comuni di Forlì e Cesena) ed apparteniamo alla categoria degli Informatori Scientifici del farmaco (per i Comuni di Forlì, Cesena e Rimini);
-B- dimostrare che tale trasporto è regolamentato ed autorizzato da precise disposizioni  del nostro Paese e di normative della Comunità Europea recepite dalla nostra legislazione, come da allegate circolari del Ministero dei Trasporti e dell’Interno,  che vanno mostrate agli Organi addetti alla vigilanza;
-C- dimostrare che il Datore di lavoro ci autorizza, attraverso lettera nominale, al trasporto dei farmaci della propria Azienda della quale siamo dipendenti;
-D- esporre il contrassegno che attesta l’appartenenza alla categoria degli Informatori Scientifici del Farmaco (rilasciato da AIISF) e che deve essere reso ben visibile sul parabrezza.

   Vi allego, quindi, i seguenti documenti:

1- Circolare D.C. n. 149 del Ministero dei Trasporti del 31 luglio 19

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!