Comunicato alle Organizzazioni sindacali

Comunicato alle Organizzazioni sindacali

class=Style_3>A: RSU Fournier Pharma SEDE; RSU Solvay Pharma SEDE; FILCEM-CGIL SEDE; FEMCA-CISL SEDE; UILCEM-UIL SEDE; DIREZIONE Fournier Pharma SEDE; DIREZIONE Solvay Pharma SEDE; redazione ALGORITMI; Struttura esterna AIISF

Firenze, 20/1/2006 

L’Associazione Italiana Informatori Scientifici del Farmaco in relazione alle recenti e attuali pratiche di “ristrutturazioni” aziendali, tramite cessione di ramo d’azienda, che hanno visto e vedono coinvolte centinaia di famiglie di informatori scientifici del farmaco, è fortemente preoccupata riguardo la reale consistenza e la solidità delle Aziende alle quali i lavoratori sono “ceduti” intravedendo possibili pericoli occupazionali per il loro futuro.
In particolare, in questo momento, desta preoccupazione la situazione dei colleghi di Solvay Pharma e Fournier Pharma che, a seguito della integrazione dei due gruppi, attraverso un piano di ristrutturazione aziendale, sarebbero in gran parte “ceduti” ad una società terza, “X-Pharma”, appositamente creata per “accogliere” i 200 esuberi individuati dalla Direzione di Solvay Pharma.
Nella consapevolezza della delicata fase in cui attualmente si trovano i Colleghi, le RSU Aziendali, le OOSS, le Direzioni Aziendali, come Associazione, nel rispetto del ruolo che ci compete, vogliamo esprimere la nostra piena solidarietà e vicinanza ai colleghi coinvolti ed alle RSU delle rispettive Aziende impegnate in questo difficile momento.
L’Associazione Italiana Informatori Scientifici del Farmaco chiede alle Organizzazioni Sindacali di vigilare e porre in atto ogni intervento affinché non si verifichino cessioni di rami d’azienda a nuove realtà senza alcuna garanzia che non siano scatole vuote, senza prodotti in portafoglio, realtà appositamente create con strutture inesistenti e senza garanzie di sopravvivenza nel mercato.
L’Associazione Italiana Informatori Scientifici del Farmaco chiede peraltro che le Organizzazioni Sindacali si oppongano anche a facili e incondizionati passaggi di intere linee aziendali a rami d’azienda minori, con prospettive incerte e ridimensionamento delle funzioni e della professionalità dei lavoratori faticosamente raggiunte in anni di scrupoloso lavoro.
L’AIISF è, come sempre, a completa disposizione per offrire il proprio contributo di conoscenza approfondita del settore a tutte le Organizzazioni coinvolte nelle problematiche sopra descritte.
In attesa di un Vostro riscontro porgiamo cordiali saluti.

Esecutivo Nazionale AIISF

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!