Cresce il numero di Paesi emergenti nel settore farmaceutico

Cresce il numero di Paesi emergenti nel settore farmaceutico

Cresce il numero di Paesi emergenti nel settore farmaceutico, le cui vendite si prevede aumenteranno di circa 90 miliardi

di dollari fra il 2009 e il 2013, contribuendo per il 48% alla crescita annuale del mercato mondiale, contro una percentuale pari al 37% registrata lo scorso anno. E’ quanto emerge dalle stime di Ims Health. Nel 2006, Ims aveva identificato sette Paesi emergenti: Cina, Brasile, Messico, India, Russia, Corea del Sud e Turchia.

Ma oggi la classifica si arricchisce di altri 13 ‘fast followers’, che dovrebbero contribuire con una cifra compresa fra 1 e 5 miliardi di dollari ogni anno alla crescita delle vendite fino al 2013.

Nel gruppo ci sono Venezuela, Polonia, Argentina, Vietnam, Sudafrica, Tailandia, Indonesia, Romania, Egitto, Pakistan e Ucraina. Secondo gli esperti la Cina merita un discorso a parte: con un Pil pari a 8 trilioni di dollari, in tre anni diventerà il terzo più grande mercato al mondo nel settore dei medicinali, mentre solo nel 2006 si piazzava all’ottavo posto.

Seguono Brasile, Russia e India, le più promettenti dopo la Repubblica popolare cinese, con una crescita fra 5 e 15 miliardi di dollari di vendite.

(B.D.C.) – PharmaKronos 18 marzo 2010

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!