L’ok alla sperimentazione del Tk mette le ali a Molmed

L’ok alla sperimentazione del Tk mette le ali a Molmed

Rialzo record per Molmed, lo spin off biofarmaceutico dell’Ospedale San Raffaele guidato da Claudio Bordignon. La società quotata a Piazza Affari dalla primavera del 2008 ha ottenuto oggi dall’autorità federale statunitense per i farmaci (la Food and Drug Administration, Fda) il nulla osta all’avvio della sperimentazione clinica della terza fase per il farmaco Tk. Si tratta di una terapia cellulare messa a punto dal laboratorio milanese per il trattamento delle leucemie ad alto rischio. Il via libera dell’authority a stelle e strisce consentirà, quindi, a Molmed di sperimentare il farmaco anche su pazienti selezionati all’interno dei centri clinici degli Stati Uniti.

In un solo colpo l’autorizzazione americana ha fatto schizzare gli acquisti sul titolo che ha chiuso la seduta a 0,43 euro con un rialzo del 14,17%: nella seduta odierna sono, inoltre, passati di mano tre milioni di pezzi, tre volte la media quotidiana degli ultimi 12 mesi di circa un milione di titoli. I numeri però avrebbero potuto essere ancora più consistenti: dalle 11 del mattino fino al tardo pomeriggio il titolo è stato in asta di volatilità con un rialzo teorico superiore al 18%. Le richieste degli investitori, complice anche il giorno di festa, hanno, infatti, impedito a lungo a Molmed di fare un prezzo.

Quella di oggi è per il gruppo di Bordignon la seconda autorizzazione alla terza fase clinica per un farmaco negli Stati Uniti. A maggio dello scorso anno era già arrivato il via libera per il Ngr-Htnf, un biofarmaco

antitumorale per il trattamento del mesotelioma pleurico maligno, una malattia legata all’esposizione all’amianto. (06 gennaio 2011

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!