Archivio Storico

Salute, scoperti 36 milioni di danni alle casse dello Stato in 6 mesi

Oltre 36 milioni di danni all’erario accertati, 160 tra medici, dirigenti e amministrativi denunciati alla magistratura ordinaria e a quella contabile, 16 arresti: è il risultato delle indagini giudiziarie e delle verifiche contabili svolte dai Carabinieri del Nas nei primi sei mesi del 2012.

Tra i settori di indagine più complessi e significativi ci sono le violazioni dei rapporti di esclusività con il sistema sanitario nazionale e le false attestazioni per l’appropriazione indebita di denaro pubblico (320mila euro di danno accertato), le maggiorazioni sul prezzo di acquisto dei farmaci (800mila euro), le prescrizioni fittizie, per oltre 1 milione di euro, i ricoveri inappropriati o ingiustificati con attribuzione dolosa di DRG errati da parte di case di cura private, per un danno di 1,7 milioni di euro, e i falsi corsi di formazione, con un giro d’affari illecito di 500mila euro.

Il ministro della Salute, Renato Balduzzi, ha espresso al comandante dei Nas, generale Cosimo Piccinno, il suo apprezzamento per il fondamentale lavoro svolto dal comando e da tutti i militari appartenenti al reparto: "In questi giorni di discussione sulla spending review, l’attività dei Nas è un tassello decisivo nello sforzo del ministero della Salute e delle regioni per un servizio sanitario nazionale più sano ed efficiente e, quindi, meno costoso".

01/08/2012 17.17

Articoli correlati

Back to top button