Argentina, sperimentazione illegale sui bambini: multata Glaxo

Argentina, sperimentazione illegale sui bambini: multata Glaxo

Il gigante della farmaceutica GlaxoSmithKline (Gsk) è stato condannato a pagare 400mila pesos per aver sperimentato in Argentina un vaccino che ha portato alla morte 14 bambini.

Il caso è scoppiato dopo la pubblicazione di un rapporto dell’Amministrazione Nazionale della Medicina, del Cibo e della Tecnologia che ha denunciato gli illeciti derivanti dall’applicazione del protocollo che la Gsk aveva ideato per gli ospedali pubblici argentini.

La sperimentazione ha coinvolto oltre 15mila bambini, anche minori di un anno di età in varie città argentine, e di queste migliaia 14 bambini sono morti. Alcuni medici hanno denunciato il fatto che ad essere coinvolti erano in maggioranza i bambini delle famiglie più povere ed analfabete. Una volta ottenuto il consenso delle famiglie, nella maggioranza dei casi dietro pressioni e false rassicurazioni, i bambini venivano sottoposti alla somministrazione del vaccino sperimentale.

Dietro la morte atroce di questi innocenti si cela l’ombra della corruzione e del malaffare ma soprattutto quella parte irresponsabile della medicina e della sperimentazione che infrange le regole dell’etica e non da alcun valore alla vita umana.

Pubblicato il gennaio 4th, 2012 da Valentina Garbato

Bambini.guidone.it

Inconsapevoli cavie umane in India, per arricchire gli ospedali

Inconsapevoli cavie – In India i farmaci vengono distribuiti gratuitamente ai malati, ma non si tratta di avanguardia sociale né di volontariato a favore dei più poveri. Questi farmaci sono infatti parte di test clinici che trasformano i pazienti in cavie a loro insaputa. Dietro gli avvertimenti di “effetti collaterali” si nascondono eventi che possono causare anche la morte delle cavie. Così i malati muoiono a causa di medicine che in realtà dovrebbero curarli. “La riforma delle regole per i test clinici ha fatto impennare il numero di cittadini che si sottopongono ad una tale pratica” scrive il Washington Post, e spesso con qualche dubbio sulla realtà dei consensi dei pazienti.

 L’inganno dei dottori – Il caso più famoso è quello di Sharad Geete, che ha visto morire la moglie malata di Alzeheimer a causa di farmaci che poi si sono rivelati sperimentali. Il medico li aveva proposti come farmaci sicuri che sarebbero stati presto lanciati da una compagnia farmaceutica straniera e la coppia si è fidata. Dopo il decesso della donna l’autopsia ha dimostrato che le cause di quella morte inaspettata erano stati proprio i farmaci consigliati dal dottore.

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!