Balduzzi: non confermo né smentisco tagli per 1 mld

Balduzzi: non confermo né smentisco tagli per 1 mld

Non conferma e non smentisce il ministro della Salute, Renato Balduzzi, l’ipotesi di taglio di un miliardo di euro per la sanità nell’ambito del provvedimento sulla spending review.  «Dico solo» è il chiarimento «che è possibile che anche questa ipotesi venga affrontata dal Consiglio dei ministri». Intanto arriva un nuovo appello alla razionalizzazione della spesa che abbandoni la logica dei tagli lineari: a lanciarlo il Rapporto Sanità 2012 della Fondazione Smith Kline che rileva come, se si agisse sulla spesa applicando una filosofia della massimizzazione, si arriverebbe a risparmiare circa 9 miliardi di euro. «Studiando le strategie per il contenimento della spesa» spiega Marco Trabucchi, uno degli autori del Rapporto, «possiamo individuare tre livelli di risparmio. Il primo, che potrebbe portare due miliardi, insiste sulla capacità del singolo cittadino di governare la propria salute, di fare prevenzione e usare un atteggiamento di frugalità rispetto ai servizi sanitari». Il secondo livello, continua, «che porterebbe altri due miliardi di risparmi, è quello relativo alla micro organizzazione dei sevizi sanitari, nella logica delle piccole comunità che si mettono insieme e riescono a fornire servizi adeguati con il finanziamento pubblico e la valorizzazione del volontariato». Infine, prosegue Trabucchi, c’è il terzo livello, «che potrebbe portare risparmi fino a cinque miliardi: quello macro, relativo all’ospedale. In quest’ambito credo che si cominci a pensare seriamente a nuove prospettive, come quella degli ospedali low cost. Basti pensare ad alcuni modelli di riorganizzazione che ci sono in India e che riescono a tenere i costi da 1/5 a 1/10 più bassi dei nostri». [N.d.R.: in alto a destra una pediatria in un ospedale indiano]

18 giugno 2012 – DoctorNews

 

Medici in sciopero nel Rajasthan, in India: e i pazienti muoiono

Creato il 26 dicembre 2011

NEW DEHLI – Più di 40 pazienti sono morti negli ultimi cinque giorni durante lo scioeri dei medici degli ospedali pubblici nello stato del Rajasthan.Il governo ha sospeso 40 medici e 390 altri sono stati arrestati per non aver esercitato le loro funzioni.Circa 10.000 i medici in sciopero, che lavorano presso gli ospedali gestiti dal governo che si rivolgono ai poveri: chiedono salari più alti e migliori opportunità di promozione alla pari con i loro omologhi fe

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!