News

Bristol-Myers: cambio a vertice ma CEO resta italiano, via Andreotti arriva Caforio

La societa’ ha fatto sapere che Giovanni Caforio, attuale direttore operativo, prendera’ il posto dell’amministratore delegato uscente Lamberto Andreotti, in carica dal 2010 e che diventera’ presidente esecutivo del Cda

21/01/2015 – BorsaItaliana

(Il Sole 24 Ore Radiocor) – New York, 21 gen – Cambio al vertice di Bristol-Myers Squibb, ma il timone del colosso farmaceutico e delle biotecnologie americano resta in mano a un italiano.

La societa’ ha fatto sapere che Giovanni Caforio, attuale direttore operativo, prendera’ il posto dell’amministratore delegato uscente Lamberto Andreotti, in carica dal 2010 e che diventera’ presidente esecutivo del Cda.

Il passaggio di consegne sara’ effettivo dal prossimo 5 maggio. Caforio e’ entrato in Bristol-Myers nel 2000 come general manager della divisione italiana e ha poi fatto carriera all’interno del gruppo. Negli ultimi anni ha seguito in particolare la commercializzazione di due nuovi farmaci per il trattamento del cancro e che agiscono sul sistema immunitario.

Caforio dovra’ impegnarsi per confermare la posizione di Bristol-Myers su un mercato che si fa sempre piu’ competitivo, anche per mano della rivale Merck. “Punto a costruire su quello che abbiamo gia’ raggiunto, a mantenere le promesse del nostro portafoglio innovativo e a continuare a fare la differenza per i pazienti”, ha detto in una nota.

A24-Red

(RADIOCOR) 21-01-15

N.d.R.: Lamberto Andreotti, 63 anni, ha percepito nel corso dell’anno fiscale 2013 un compenso totale di $ 20.847.746.

Giovanno Caforio, 49 anni, nel corso dell’anno fiscale 2013 ha percepito un compenso totale di $ 3.301.852

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button