Primo Piano

Campania. Sospeso il decreto 56 sui farmaci griffati: vittoria di medici e farmacisti

Sospeso il decreto 56 che imponeva la compilazione, da parte del medico, di un modulo per l’acquisto del farmaco brand per quei pazienti che non vogliono il generico.
Ieri si è tenuto un incontro presso la Struttura Commissariale della Regione Campania presenti i sub commissari Morlacco, Cinque ed i rappresentanti sindacali dei medici e dei farmacisti.

Spiega il dottor Caiffa, presidente provinciale dello Snami: “In tale riunione sono emerse numerose criticità circa l’applicatibilità di tale decreto pertanto si è deciso di istituire un tavolo di confronto appena sarà nominato il nuovo commissario, per apportare modifiche e giungere ad una soluzione condivisa anche con i Farmacisti della Regione Campania.

Nel frattempo non sarà obbligatorio allegare alla ricetta il modulo unico di prescrizione”. Contro il decreto 56 erano scesi sul sentierio di guerra Michele Di Iorio, presidente di Federfarma e Giusepe Tortora e Saverio Annunziata, dirigenti nazionali del Sumai di Medicina generale.

Sabato 11 Luglio 2015 – IL MATTINO NAPOLI CROMACA
Notizia correlata: Campania, nuovo decreto obbliga i medici a motivare le ricette di “branded” prescritti

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button