News

Canada. Trovati morti magnate dei farmaci generici Barry Sherman e la moglie

I corpi scoperti nella villa della coppia, 75 e 70 anni, conosciuta anche per le attività filantropiche. L’uomo, fondatore del gigante dei generici Apotex, ha una fortuna di 3,2 miliardi. Ancora nessun dettaglio dalle autorità. Cordoglio dal premier canadese Trudeau

SKY Tg24 – 16 dicembre 2017

Un noto magnate della farmaceutica, e filantropo miliardario, è stato trovato morto insieme alla moglie in Canada, nella loro villa a nord di Toronto. I corpi senza vita di Barry Sherman, fondatore del gigante farmaceutico Apotex, e di sua moglie Honey, sono stati trovati venerdì nel seminterrato della casa, che la coppia avevano messo in vendita da qualche giorno. A dare l’allarme sarebbe stato proprio un agente immobiliare che era andato nella villa per prepararla in vista dell’arrivo di un gruppo di acquirenti. I coniugi avevano 75 e 70 anni.

Le indagini

Intorno alla vicenda le autorità cercano di mantenere il massimo riserbo. Non hanno confermato ufficialmente le identità dei cadaveri trovati, né si conoscono le cause dei decessi. Il portavoce della polizia, però, ha detto che il caso viene considerato “sospetto”. Una fonte, poi, ha rivelato che la coppia sarebbe stata trovata impiccata fianco a fianco vicino alla piscina coperta e che, riporta il National Post, non ci sarebbe “nessun ingresso forzato e nessuna prova di estranei in casa”. Per il momento, gli investigatori starebbero privilegiando l’ipotesi del suicidio o dell’omicidio-suicidio. Sembra che giovedì Barry Sherman non si sia presentato a lavoro, un evento insolito per lui. Poi, venerdì poco prima di mezzogiorno (ora locale), i soccorritori hanno ricevuto la chiamata che dava l’allarme.

Chi erano

Fondatore del gigante dei farmaci generici Apotex, Barry Sherman era uno degli uomini più ricchi del Canada: secondo le stime di Forbes, la sua fortuna si aggira sui 3,2 miliardi di dollari. Genitori di quattro figli, con un nipotino appena nato, Barry e Honey Sherman avevano appena messo in vendita la loro casa – sei camere da letto e nove bagni, una piscina interna ed esterna, un parcheggio sotterraneo per sei auto con rampa riscaldata – per 6,9 milioni di dollari. Gli amici hanno raccontato che la coppia stava costruendo una nuova villa, più vicina al centro di Toronto. Sembra che, nonostante la loro enorme ricchezza, gli Sherman vivessero modestamente rispetto agli standard degli altri miliardari della città. Barry, raccontano gli amici, si vantava di guidare una vecchia macchina malandata e scuoteva la testa contro chi viaggiava in business class, ritenendolo uno spreco di denaro.

Il cordoglio

La notizia ha scioccato il Canada, dove gli Sherman erano molto conosciuti e apprezzati anche come filantropi: la coppia aveva donato milioni di dollari a ospedali, università e fondazioni ebraiche. Diversi i messaggi di cordoglio. Anche il premier canadese Justin Trudeau ha dedicato agli Sherman un messaggio su Twitter, così come il ministro della Sanità dell’Ontario, Eric Hoskins. Barry Sherman, che avrebbe compiuto 76 anni il mese prossimo, era sì un uomo d’affari di successo (che ha trasformato una società farmaceutica appena nata in un colosso farmaceutico canadese). Ma, raccontano gli amici, insieme a sua moglie era diventato famoso anche per la sua generosità. “Gli piaceva fare soldi perché amava donare soldi. E lo ha fatto, ha donato molto generosamente”, ha detto la senatrice Linda Frum, un’amica di famiglia. “La comunità ebraica e la più ampia comunità di Toronto saranno devastate da questa perdita, perché erano tra i filantropi più attivi e generosi”, ha aggiunto Frum. Sotto choc anche i dirigenti di Apotex, la società farmaceutica lanciata da Sherman.

Notizie correlate: Canada, coniugi trovati morti: si fa largo l’ipotesi dell’omicidio-suicidio

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button