News

Daiichi Sankyo Inc. si impegna a pagare 39 milioni di dollari in USA per risolvere le accuse di comparaggio

Daiichi Sankyo Inc. si impegna a pagare 39 milioni di dollari per risolvere le accuse di Kickback (tangenti) allegate al False Claims Act

Friday, January 9, 2015 – Department of Justice Office of Public Affairs

Il Dipartimento di Giustizia ha annunciato oggi che Daiichi Sankyo Inc., una società globale farmaceutica con sede nel New Jersey negli USA, ha accettato di pagare 39 milioni di dollari per aver trasgredito il programma statale Medicaid degli Stati Uniti e lo stato per risolvere le accuse che la incolpavano di aver violato il False Claims Actper aver pagato tangenti per indurre i medici a prescrivere i farmaci Daiichi , tra cui Azor, Benicar, Tribenzor e Welchol,.

“Lo Statuto Anti-Kickback vieta i pagamenti destinati a influenzare l’ordinazione o la prescrizione decisa da un medico”, ha detto Acting Assistant Attorney General Joyce R. Branda per la Civil Division. “Il Dipartimento di Giustizia si è impegnata a preservare l’indipendenza e l’obiettività di tali decisioni, che sono pietre angolari dei nostri programmi di salute pubblica.”

Lo Statuto Anti-Kickback è stata emanato al fine di garantire che il giudizio medico dei medici non è compromesso da pagamenti impropri e regali da parte di altri fornitori di servizi sanitari. Lo statuto vieta in generale a chiunque di offrire, pagando, sollecitare o ricevere compensi per indurre i rinvii di articoli o servizi coperti da programmi federali di assistenza sanitaria, tra cui Medicare e Medicaid.

( … continua)

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button
Fedaiisf Federazione delle Associazioni Italiane degli Informatori Scientifici del Farmaco e del Parafarmaco