News

Enel X e Novartis insieme per la diffusione della mobilità elettrica in Italia

I collaboratori dell'azienda farmaceutica potranno usufruire di un'offerta "tutto incluso" che comprende la dotazione di un veicolo elettrico o ibrido, l’installazione della JuiceBox domestica nel garage della propria abitazione

Enel X – Roma, 4 marzo 2021 – Elettrificazione della flotta aziendale, soluzioni integrate per la ricarica dei veicoli elettrici e una piattaforma di monitoraggio dei caricatori installati. Sono queste alcune delle attività che rientrano nella partnership tra Enel X e Novartis, nata per promuovere la diffusione della mobilità elettrica in Italia. Enel X è la global business line del Gruppo Enel che progetta e sviluppa soluzioni incentrate sui principi di sostenibilità ed economia circolare, per fornire a persone, comunità, istituzioni e aziende un modello alternativo che rispetti l’ambiente e integri l’innovazione tecnologica nella vita quotidiana; Novartis, tra le maggiori aziende farmaceutiche a livello globale e leader dell’innovazione nel settore, è impegnata nella protezione dell’ambiente e nella gestione sostenibile delle risorse naturali, una componente essenziale della propria responsabilità d’impresa. L’accordo sui progetti di mobilità elettrica è parte di una collaborazione più ampia tra le aziende, nata nel 2019 con la firma di un protocollo d’intesa che ha portato alla recente presentazione dello studio ‘Le città del futuro – ambiente e salute per città più sostenibili e inclusive’, anche in relazione alla diffusione del Covid-19.

“Siamo soddisfatti di aver aggiunto un’altra importante iniziativa nell’ambito della collaborazione con Novartis, dedicata allo sviluppo di progetti che aiutano il Paese a raggiungere gli obiettivi di sostenibilità” ha dichiarato Augusto Raggi, Responsabile di Enel X Italia “Metteremo a disposizione del partner le nostre soluzioni avanzate di mobilità elettrica che serviranno per elettrificare le nuove sedi e la flotta di veicoli ibridi e full electric dell’azienda. Attività in linea con l’obiettivo di diffusione dell’e-mobility in tutto il Paese, che si aggiungono all’impegno per ampliare la nostra rete di punti di ricarica pubblici con l’installazione di caricatori ultra fast di ultima generazione che garantiscono un pieno di energia in pochi minuti”.

 “Questo progetto, reso possibile dalla partnership con Enel X, rappresenta un nuovo salto di qualità nell’impegno di Novartis per la sostenibilità”, sottolinea Pasquale Frega, Country President e Amministratore Delegato di Novartis In Italia. “Con l’elettrificazione del nostro parco auto contribuiremo in modo significativo a raggiungere quella carbon neutrality che il Gruppo Novartis si è posta come traguardo per il 2025 e dimostriamo in modo concreto che vogliamo essere protagonisti del grande processo di rinnovamento, verso un futuro ecologicamente sostenibile, in cui è impegnata oggi l’Italia. In questo processo gioca un ruolo fondamentale la partnership tra le realtà più innovative del paese, come Enel X e Novartis, capaci di far convergere le rispettive, diverse competenze verso l’obiettivo comune della sostenibilità, che significa più salute, più benessere e migliore qualità della vita per l’intera collettività”

Enel X si occuperà dell’elettrificazione della nuova sede di Milano di Novartis in costruzione a Piazza Gae Aulenti e delle altre sedi italiane dell’azienda, installando le infrastrutture della gamma Juice: le stazioni di ricarica pubblica JuicePole, da 22kW + 22 kW e le nuove JuiceBox, da 22kW per la ricarica della flotta aziendale. I collaboratori Novartis, inoltre, usufruiranno di una soluzione integrata all inclusive che comprende la dotazione di un veicolo elettrico o ibrido, l’installazione della JuiceBox domestica nel garage della propria abitazione e la possibilità di accedere ad un’ampia rete di ricarica in Italia, in Europa e presso le sedi di Novartis, tramite l’App JuicePass di Enel X. Per la gestione di tutte le operazioni di ricarica della flotta aziendale e per il monitoraggio e la gestione delle stazioni Juice installate presso le sedi, Novartis potrà accedere inoltre al portale JuiceNet Manager di Enel X.

In aggiunta alle soluzioni tecnologiche Enel X metterà a disposizione del personale di Novartis il proprio know-how nel settore dell’e-mobility attraverso sessioni di training specifiche per conoscere meglio i servizi per la mobilità elettrica pensati per l’azienda e le ultime novità dell’intera filiera della mobilità elettrica.

Oltre alla carbon neutrality, il Gruppo Novartis punta a raggiungere anche, entro il 2030, la plastic neutrality e la water neutrality, nell’ambito di piano globale di medio periodo per la sostenibilità nel quale l’Italia è pienamente coinvolta. In ognuna delle sedi Novartis nel nostro paese sono state adottate misure in grado di migliorare sensibilmente le performance ambientali: a Origgio si è per esempio già raggiunto l’obiettivo dell’eliminazione dell’uso della plastica monouso in ambito alimentare; la nuova sede centrale dell’azienda, sarà ospitata in un edificio, in fase di completamento a Milano, a elevata efficienza energetica; l’insediamento produttivo di Torre annunziata (Na) ha in programma investimenti orientati all’acquisto di nuovi macchinari a basso impatto ambientale.

                                                                             

Enel X è la business line globale di Enel dedicata allo sviluppo di prodotti innovativi e soluzioni digitali nei settori in cui l’energia sta evidenziando il maggior potenziale di trasformazione: città, abitazioni, industria e mobilità elettrica. L’azienda opera a livello mondiale nel settore dei servizi energetici avanzati con una capacità di gestione della domanda di circa 6 GW gestiti e distribuiti a livello globale, e con 116 MW di capacità di accumulo nel mondo, oltre ad essere attiva nel settore della mobilità elettrica, con circa 175 mila punti di ricarica pubblici e privati per veicoli elettrici resi disponibili nel mondo. Enel X progetta e sviluppa soluzioni incentrate sui principi della sostenibilità e dell’economia circolare per fornire alle persone, alle comunità, alle istituzioni e alle aziende un modello alternativo che rispetti l’ambiente e integri l’innovazione tecnologica nella vita quotidiana

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button