Farmaci. Un social game per mostrare a tutti quanto costoso e difficile è il loro sviluppo

Farmaci. Un social game per mostrare a tutti quanto costoso e difficile è il loro sviluppo

Ogni giocatore potrà creare e gestire un’azienda farmaceutica, utilizzare un laboratorio virtuale e creare molecole. L’obiettivo della versione beta di Syrum, della Boehringer Ingelheim, è mostrare alla società la complessità dei processi di ricerca e sviluppo dei farmaci e promuovere conoscenza e innovazione.

18 SET – Boehringer Ingelheim ha annunciato il lancio della versione beta di Syrum. Il social game sarà realizzato per Facebook, avrà la funzione di informare e fare formazione in un mondo digitale che cambia. In fase di sviluppo da più di due anni, Syrum è stato infatti specificatamente progettato per dimostrare la complessità dei processi di ricerca e sviluppo dei farmaci, utilizzando i meccanismi del gioco, e promuovere nella community digitale conoscenza e innovazione in maniera divertente e coinvolgente.

“Il gioco viene sempre più impiegato in tutto il mondo a scopo educativo, mano a mano che cresce la consapevolezza che le persone sono più motivate e stimolate dall’interazione e da una forma ludica e coinvolgente di apprendimento” ha dichiarato Jez Rose, psicologo comportamentale del Buckinghamshire, Regno Unito. “Syrum è un esempio straordinario di come un gioco divertente possa essere utilizzato a scopo formativo, tenendo alti interesse e coinvolgimento attraverso una piattaforma di apprendimento logico”.

Syrum è un gioco in cui i partecipanti possono creare e gestire la propria azienda farmaceutica, utilizzare un laboratorio virtuale per scoprire e creare ipotetici farmaci che migliorino la salute del mondo. I giocatori possono creare le molecole e scambiarle con altri giocatori. In ciascuna ‘fase’ del gioco i partecipanti devono affrontare un problema specifico, una patologia o una pandemia. L’obiettivo è trovare la cura, partendo dalla creazione di un principio attivo, proseguendo con la conduzione di uno studio clinico, sino a rendere il farmaco disponibile sul mercato.

“L’azienda farmaceutica, che ha il suo motore nella ricerca, ha sempre coltivato e stimolato l’attività di comunicazione e formazione nei confronti dei medici, dei professionisti del settore o direttamente del pubblico” ha affermato John Pugh, responsabile della comunicazione digitale di Boehringer Ingelheim. “Il gioco è un modo sperimentale con cui Boehringer Ingelheim persegue questo obiettivo. La sfida è realizzarlo in modo coinvolgente, divertente e formativo, così da inte

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!