News

Farmindustria, sistemare ‘stortura’ governance in 2-3 mesi

Il pay-back non funziona: “se questi miliardi, che vengono portati via in maniera iniqua, potessero essere girati alla ricerca, già avremmo fatto un grande passo avanti”. Il presidente Scaccabarozzi, molto ottimista su volontà istituzioni per trovare delle soluzioni, capendo che il sistema non funziona più.

Barbara Di Chiara – 22 gennaio 2016 – PharmaKronos

Occorre mettere a posto la stortura della governance della spesa farmaceutica, un sistema che ormai non regge più, perché ormai siamo nell’ordine di qualche miliardo di pay-back.

E pensate se questi miliardi, che vengono portati via in maniera iniqua, potessero essere girati alla ricerca. Già avremmo fatto un grande passo avanti”. A evidenziarlo il presidente di Farmindustria, Massimo Scaccabarozzi, a Roma a margine del convegno ‘La ricerca clinica parla europeo: la nuova sfida per istituzioni e imprese’, dove si discute del regolamento 536/2014 sulle sperimentazioni cliniche.

“Sono molto ottimista – ha ricordato – perché questo problema, queste manovre strutturali negative verso il nostro settore, lo abbiamo da 10 anni e finora non se ne era mai parlato. Ora vedo le istituzioni per la prima volta parlarne, ma per trovare delle soluzioni, capendo che il sistema non funziona più.

Vedo la volontà e già delle proposte che sarebbero potute finire addirittura nella legge di Stabilità, se non ci fossero stati problemi di tempistica. Speriamo che nel giro di 2-3 mesi questo possa avvenire, perché altrimenti la situazione diventa insostenibile”.

Notizie correlate: AIFA. “La ricerca clinica parla europeo: la nuova sfida per istituzioni e imprese”

 

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button