News

Incontro Regioni con il ministro Grillo sulla governance farmaceutica

Governance farmaceutica, al via confronto Grillo-Regioni

Il 20 giugno la Commissione Salute della Conferenza delle Regioni incontra il ministro Giulia Grillo. Uno dei temi prioritari del confronto con gli assessori regionali sarà la governance in ambito farmaceutico

governance farmaceutica

Parte il dialogo tra il nuovo Governo e le Regioni sui temi più spinosi della sanità italiana, governance farmaceutica in primis. Domani, mercoledì 20 giugno, la Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome – coordinata dall’assessore alla Salute del Piemonte, Antonio Saitta – incontrerà il ministro della Salute, Giulia Grillo. Uno dei temi prioritari del confronto con gli assessori delle Regioni – spiega una nota della Conferenza – sarà la governance in ambito farmaceutico.

Tra sforamenti dei tetti di spesa e “grana” payback, il settore attende da diversi anni una nuova governance. Una questione, non a caso, inclusa nel cosiddetto “contratto di governo” tra Lega e M5s che ha portato alla nascita dell’esecutivo guidato da Giuseppe Conte.

Prove di dialogo

I segnali di dialogo tra le Regioni e il neoministro Grillo erano già arrivati nelle scorse settimane. Saitta aveva salutato con favore una sentenza del Tribunale di Torino riguardo la possibilità delle Regioni di poter abbassare i prezzi dei farmaci anche dopo l’aggiudicazione delle gare. E aveva anche auspicato un incontro con il nuovo Governo sui temi più caldi della farmaceutica. Un auspicio, accolto dal ministro Grillo, che domani si tradurrà in un primo confronto concreto.

Notizie correlate: AIFA. Governare e sostenere l’innovazione con il paziente al centro. Una sfida attuale per una realtà futura

Vaccini, ministro Grillo: Resteranno fondamentale strumento di prevenzione

Ticket, Grillo: esorbitanti, sono ostacolo accesso a sanità. Per farmaci fino a 300 euro al mese

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button