News

Lecce, informatore di pacemaker operò a cuore aperto al posto del chirurgo: rinviati a giudizio

Il dottore Michele Galluccio Mezio dell’ospedale di Copertino e l’informatore scientifico Fabio Tridici rispondono per il reato di concorso in esercizio abusivo della professione medica. L’inchiesta dopo il video di Report

di CHIARA SPAGNOLO – R.it Bari

La vicenda fu portata alla luce dalla trasmissione Report di Rai3, alla quale un tecnico, presente in sala operatoria il giorno dell’intervento incriminato, inviò un video ma senza formalizzare alcuna denuncia in Procura. L’inchiesta fu aperta invece su segnalazione dell’Azienda sanitaria salentina, a sua volta sollecitata dalla Boston Scientific, una società americana che realizza e vende apparecchi destinati agli ospedali di cui Tridici era all’epoca dipendente.Fabio Tridici

Nella sua qualità di esperto di macchinari in uso, avrebbe potuto assistere all’impianto di alcuni dispositivi biventricolari in un uomo che soffriva di una grave patologia cardiaca ma non parteciparvi. Nel filmato mandato in onda e poi finito nel fascicolo d’indagine, invece, si vedeva chiaramente Tridici mettere mano agli attrezzi da chirurgo e poi intervenire sul cuore del paziente.

La Asl nell’immediato aveva reso noto di avere saputo che l’attività posta in essere da Tridici (che in precedenza aveva lavorato anche come infermiere professionale) era stata necessaria a causa del precipitare delle condizioni di salute del paziente, sottolineando il corretto operato del dottore Galluccio Mezio.

Di tutt’altro avviso sono stati invece i carabinieri del Nas, che hanno portato al pm Roberta Licci le prove necessarie per chiedere ed ottenere il rinvio a giudizio di entrambi gli imputati. Il processo inizierà il 1 luglio.

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button
Fedaiisf Federazione delle Associazioni Italiane degli Informatori Scientifici del Farmaco e del Parafarmaco