L’iPad ‘ipnotizza’ i medici europei

L’iPad ‘ipnotizza’ i medici europei

I medici europei che possiedono un iPad trascorrono il 27% del loro tempo dedicato al lavoro online su questo tablet. Per il resto, i ‘camici bianchi’ del Vecchio continente utilizzano i propri computer, fissi o portatili, per il 55% del tempo. E per il rimanente 18% si servono dello smartphone.

E’ la fotografia scattata dall’indagine ‘Taking the Pulse* Europe’ di Manhattan Research. La ricerca mira a studiare il modo in cui i medici europei utilizzano i canali digitali per scopi clinici, di comunicazione con le aziende del farmaco e per l’interazione con il paziente.

Lo studio è stato effettuato online tra 1.207 medici praticanti in Germania, Francia, Spagna, Italia e Regno Unito alla fine del 2011. Il 26% dei camici bianchi risulta in possesso di un iPad, con un ulteriore 40% che assicura di avere intenzione di acquistarne uno entro i prossimi sei mesi. I proprietari del tablet della Apple utilizzano principalmente questo dispositivo per cercare informazioni, leggere articoli e guardare video scientifici ma mostrano un notevole interesse a sfruttarlo per gestire e infmare i propri pazienti.

"Abbiamo scoperto che i medici che possiedono un iPad trascorrono ben il 27% del loro tempo online sul dispositivo, probabilmente sostituendolo al Pc", sottolinea Christina Anthogalidis, Principal Analyst di Manhattan Research. "L’uso di questi dispositivi è in crescita anche per ‘educare’ i pazienti e la gestione dei dati clinici", conclude.

Barbara Di Chiara – 22 febbraio 2012 – PharmaKronos

Related posts