Archivio Storico

NMS: DOMPE’, ACCORDO GENETECH CONFERMA POTENZIALITA’ ITALIANE


Rappresenta una importante conferma delle straordinarie potenzialita’ della Ricerca farmaceutica in Italia".

L’accordo di collaborazione per sviluppare nuovemolecole anticancro, annunciato oggi, tra il centro di ricerche NervianoMedical Sciences (Nms) e la Genentech (NYSE: DNA – notizie ) , rappresenta una importante confermadelle straordinarie potenzialita’ della Ricerca farmaceutica in Italia". E’ quanto ha dichiarato in una nota Sergio Dompe’, presidente diFarmindustria. "Una ricerca -ha aggiunto Dompe’- che si fa conoscere e riconoscere a livello internazionale grazie ai non pochi centri di eccellenza pubblici e privati presenti sul territorio, e che dimostra di essere sulla strada giusta per recuperare il gap ancora esistente con i principali Paesi europei". "Il cambiamento di scenario -prosegue il presidente- e’ radicale: fino a pochi anni fa vinceva chi aveva la maggiore quantita’ di competenze e di risorse; oggi e’ decisiva la competitivita’ del network, nel quale ci si puo’ inserire anche con una massa critica ridotta se ricca di capacita’distintive. Per questo l’innovazione farmaceutica non ha solo bisogno dirisorse ingenti ma anche di legami sempre piu’ stretti tra le imprese e i centri di ricerca, per investire e scoprire terapie nuove o piu’ efficaci. E questo accordo ne e’ una conferma importante". Infine, ha concluso Dompe’ questa e’ "una storia di successo che sara’ certamente seguita da altre, se misure importanti introdotte dalla Finanziaria, quali il credito d’imposta e i tagli dell’Ires e dell’Irap,t roveranno conferme ulteriori in una sistematica politica di rilanciodella R&S in Italia".com/vz
MF e Milano Finanza in PDF sul tuo PC già dalle 5.00 di mattino  Yahoo Finanza del 09/01/2008 

——————————–

Molecola made in Italy per i farmaci anti-cancro. La Nerviano Medical Sciences sigla un accordo con l’americana Genentech
L’intesa a regime avrà un valore di 310 milioni di $ per la società

Marika Gervasio
MILANO
Un accordo di collaborazione per la ricerca di nuovi farmaci antitumorali. Lo hanno firmato la Nerviano Medical Sciences (Nms, struttura di ricerca e sviluppo farmaceutico in provincia di Milano) e l’americana Genentech (azienda di biotecnologie e specializzata nei farmaci oncologici) per la scoperta di molecole di sintesi da sviluppare come farmaci anticancro. A regime l’accordo – il terzo, dopo quelli con Pfizer e Bristol-Myers Squibb, che Nms sigla con grandi gruppi farmaceutici mondiali in quasi tre anni di attività – ha un valore di 310 milioni di dollari, che verranno pagati da Genentech al raggiungimento di determinati obiettivi nello sviluppo della ricerca in laboratorio. Inoltre a Nms spetteranno le royalty per la vendita dei farmaci originati dalla collaborazione nel caso in cui vengano immessi sul mercato. Decisione che spetterà a Genentech che, infatti, avrà l’opzione esclusiva di completare lo sviluppo clinico dei composti nati dalla partnership con Nms e quindi di metterli in commercio dopo averli sperimentati. La collaborazione riguarderà inizialmente due progetti di ricerca oncologica e, con un nuovo accordo tra le due parti, potrà essere estesa ad ulteriori progetti in tempi successivi.
«Questo accordo – commenta Umberto Rosa, presidente di Nms – segna un nuovo successo nella nostra strategia di collaborazione con l’industria farmaceutica. Siamo entusiasti della prospettiva di lavorare in un programma di Genentech anche perché la nostra probabilità di scoprire e sviluppare prodotti innovativi per curare i pazienti che soffrono di cancro aumenterà considerevolmente integrando le reciproche eccellent

Articoli correlati

Back to top button