OBBLIGO di prescrizione dei FARMACI EQUIVALENTI: FEDERAISF NON SI FERMA

OBBLIGO di prescrizione dei FARMACI EQUIVALENTI: FEDERAISF NON SI FERMA

OBBLIGO di prescrizione di farmaci generici: FEDERAISF NON SI FERMA

L’11 ottobre scorso, dopo l’invio del telegramma al Capo dello Stato, Federaisf ha interpellato la Segreteria del Quirinale per conoscere le azioni che la Presidenza della Repubblica intendeva seguire sul problema dell’anticostituzionalità del provvedimento che obbliga il medico a prescrivere il principio attivo. Ci è stato risposto che il telegramma era stato immediatamente trasmesso all’Ufficio Affari Giuridici e  Relazioni Costituzionali del Quirinale per le dovute considerazioni e per la successiva risposta.

Federaisf inoltre sta realizzando:

1-    due lettere che verranno inviate ai 630 deputati e 315 senatori della Repubblica;

2-   una lettera destinata al Sen. Antonio Tomassini (PDL) Presidente della XII Commissione Igiene e Sanità del Senato nella quale chiediamo un incontro per informarlo (vedi video fondo pagina) che ci sono migliaia di posti di lavoro che salteranno se verrà confermata la nuova moda di andare in deroga alla Costituzione italiana.

3-   un esposto all’autorità  Garante della Concorrenza e del Mercato per gli stessi motivi per il quale il telegramma al Presidente della Repubblica è stato dirottato presso L’Ufficio Affari Giuridici del Quirinale. (l’Antitrust e’ un’istituzione indipendente, che prende le sue decisioni sulla base della legge, senza possibilità di ingerenze da parte del Governo né di altri organi della rappresentanza politica

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!