Archivio Storico

Pubblicità etici, le regole del candidato commissario UE

  Nuove iniziative per superare lo stallo sulle proposte della Commissione europea che riguardano la pubblicità e le informazioni fornite ai pazienti sui farmaci con obbligo di prescrizione. A prometterle, il nuovo candidato commissario europeo per la Salute e le politiche per i consumatori, John Dalli, che ha parlato di fronte al comitato per l’Ambiente, la salute pubblica e la sicurezza alimentare del Parlamento europeo per presentare il suo programma. Secondo Dalli ci dovrebbe essere "una demarcazione più profonda tra industria e pubblicità. I pazienti hanno il diritto di avere accesso a informazioni adeguate sui medicinali con obbligo di ricetta. Dobbiamo rivedere le proposte sul tavolo e tirare fuori la migliore. Se il Parlamento mi eleggerà – ha assicurato – io agirò come guardiano degli interessi dei consumatori". Resta il fatto che in Europa esiste a un’opposizione fortissima alla possibilità di pubblicizzare l’etico, che finora è presente solo negli Stati Uniti e in Nuova Zelanda. Il candidato commissario, comunque, ha chiesto poi che gli aspetti meno controversi del pacchetto di legislazione sulla farmaceutica siano affrontati prima: tra essi le iniziative per combattere la contraffazione dei medicinali e per migliorare la farmacovigilanza. Il Parlamento dovrebbe votare per i nuovi commissari il prossimo 26 gennaio. La nuova Commissione europea sarà dunque al lavoro da febbraio e rimarrà in carica fino al 31 ottobre 2014.

Farmacista33 – 21 gennaio 2010 – Anno 6, Numero 9

Articoli correlati

Back to top button