Pubblicità etici, le regole del candidato commissario UE

Pubblicità etici, le regole del candidato commissario UE

  Nuove iniziative per superare lo stallo sulle proposte della Commissione europea che riguardano la pubblicità e le informazioni fornite ai pazienti sui farmaci con obbligo di prescrizione. A prometterle, il nuovo candidato commissario europeo per la Salute e le politiche per i consumatori, John Dalli, che ha parlato di fronte al comitato per l’Ambiente, la salute pubblica e la sicurezza alimentare del Parlamento europeo per presentare il suo programma. Secondo Dalli ci dovrebbe essere "una demarcazione più profonda tra industria e pubblicità. I pazienti hanno il diritto di avere accesso a informazioni adeguate sui medicinali con obbligo di ricetta. Dobbiamo rivedere le proposte sul tavolo e tirare fuori la migliore. Se il Parlamento mi eleggerà – ha assicurato – io agirò come guardiano degli interessi dei consumatori". Resta il fatto che in Europa esiste a un’opposizione fortissima alla possibilità di pubblicizzare l’etico, che finora è presente solo negli Stati Uniti e in Nuova Zelanda. Il candidato commissario, comunque, ha chiesto poi che gli aspetti meno controversi del pacchetto di legislazione sulla farmaceutica siano affrontati prima: tra essi le iniziative per combattere la contraffazione dei medicinali e per migliorare la farmacovigilanza. Il Parlamento dovrebbe votare per i nuovi commissari il prossimo 26 gennaio. La nuova Commissione europea sarà dunque al lavoro da febbraio e rimarrà in carica fino al 31 ottobre 2014.

Farmacista33 – 21 gennaio 2010 – Anno 6, Numero 9

Related posts