Archivio Storico

Recordati. Risparmi dello Stato e crescita dei farmaci generici: margini in tensione

Recordati vuole salvaguardare margini reddituali soddisfacenti mentre si profila la possibilità di raggiungere la soglia del miliardo di ricavi nel 2013 grazie anche all’accorta politica di sviluppo esogeno rivolta prevalentemente alle aree a maggiore potenziale quali l’Est Europa, la Russia e la Turchia. Risultati di sicura valenza anche perché saranno conseguiti in presenza di una congiuntura che è scivolata nella recessione in molte delle aree di operatività storica a partire dall’Italia. Uno scenario che preoccupa gli analisti in quanto Recordati dovrà confrontarsi con la continua erosione dei margini in Europa Occidentale a causa della riduzione delle spese farmaceutiche. Scelta obbligata e diretta conseguenza delle politiche di rigore imposte dalla ricerca del pareggio di bilancio richiesta dalle autorità comunitarie per salvaguardare un euro che resta ancora oggi sotto il tiro della speculazione. E tutto ciò si rifletterà inesorabilmente in ulteriori tagli sui prezzi dei medicinali, mentre lo sviluppo dei generici si riflette sulla redditività. Un fattore che potrebbe avere ripercussioni particolari in Francia, dove il Governo Holland ha imposto regole molto severe per favorire lo sviluppo dei farmaci generici. È doveroso infine ricordare che l’accelerazione della crescita nei Paesi emergenti come sopra indicato e nei farmaci “orfani” negli Usa apre pure il capitolo della maggiore esposizione al rischio cambi.

12 novembre 2012 – La Repubblica Economia & Finanza

Risparmi dello Stato e crescita dei farmaci generici: margini in tensione

12/11/2012 – La Repubblica – Affari Finanza

[ LE CRITICITÀ ]

Recordati vuole salvaguardare margini reddituali soddisfacenti mentre si profila la possibilità di raggiungere la soglia del miliardo di ricavi nel 2013 grazie anche all’accorta politica di sviluppo esogeno rivolta prevalentemente alle …

Articoli correlati

Back to top button