Trump. Un miliardo di $ a Johnson&Johnson per lo sviluppo del vaccino per Covid-19

Trump. Un miliardo di $ a Johnson&Johnson per lo sviluppo del vaccino per Covid-19

L’amministrazione Trump ha annunciato un nuovo investimento di un miliardo di dollari nel progetto del vaccino contro il Covid-19 sviluppato dall’azienda farmaceutica Johnson&Johnson, che fa salire a nove miliardi di dollari la cifra dell’investimento totale.

Nella consueta conferenza stampa alla Casa Bianca, Trump ha affermato che il vaccino arriverà prima della fine dell’anno e sulla circolazione del Covid-19 ha detto:”Sta andando via, se ne va come le cose se ne vanno, assolutamente, non ho alcun dubbio che se ne stia andando”.

Intanto Facebook ha confermato di avere rimosso un video dal profilo del presidente americano Donald Trump, accusato di aver violato “le regole contro la disinformazione e le fake news” riguardanti la pandemia di Covid-19. Il video riguarda un’intervista rilasciata a Fox News, nella quale Trump affermava che “i bambini sono quasi immuni” al coronavirus. Lo stesso ha fatto Twitter, che ha bloccato temporaneamente l’account del presidente.

Tiscali 6 agosto 2020


  • I giovani stanno guidando l’ultima ondata di casi. Stanno commettendo un grosso errore pensando che non importa se vengono infettati, anche se molti di loro non si ammaleranno molto. Ma permettere a se stessi di essere infettati significa che stanno propagando la pandemia.
  • La tendenza anti-scienza si mescola con una tendenza anti-autorità e gli scienziati sono spesso equiparati all autorità. I giovani potrebbero essere rimasti delusi dal governo, il che purtroppo si aggiunge al sentimento anti-scienza.
  • Un vaccino molto probabilmente sarà disponibile entro la fine del 2020 e il processo di sviluppo di un vaccino si sta muovendo molto più rapidamente rispetto al passato a causa delle nuove tecnologie.
  • È in corso uno studio NIH su 2000 famiglie per esaminare l’incidenza dell’infezione tra i bambini e il tasso di trasmissione dai bambini agli adulti, perché ora non è chiaramente compreso.
  • “Questo finirà quando torneremo alla normalità”.

Questa trascrizione è stata modificata per chiarezza da John Whyte, MD, MPH.

Sono il dottor Whyte, ufficiale medico capo di WebMD. Oggi ho un ospite molto speciale, un uomo che non ha bisogno di presentazioni: il dottor Anthony Fauci, la principale autorità mondiale in materia di malattie infettive e direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive da oltre 35 anni.

Dottor Fauci, grazie per essersi unito a noi.

Anthony S. Fauci, MD: È bello essere con te. Grazie per avermi invitato

Whyte: Un paio di settimane fa hai detto che potremmo vedere 100.000 casi al giorno. Pensi che, vista la crescita di 60.000, 70.000 e più casi al giorno, siamo diretti in quella direzione?

Fauci: Purtroppo potremmo esserlo. Spero, e vorrei dire che mi aspetto, che non lo si faccia se gestiamo correttamente la cosa accendendo davvero – sai, mettendo il piede sull’acceleratore – per il tipo di cose che dobbiamo fare per quanto riguarda l’uso della maschera, la separazione fisica, la lontananza dalla folla, ecc. Penso che possiamo cambiare la situazione. Ma quando ho detto che ero preoccupato che potessimo arrivare a 100.000 al giorno, non volevo spaventare in modo inappropriato nessuno. Ma se dai un occhiata a ciò che è realmente accaduto, in quel momento siamo passati da 20.000 a 30.000. Poi l’abbiamo raddoppiata. Siamo andati a 40.000, e poi a 50.000, 60.000. E ora siamo a 70.000. Non mi piace essere profetico, ma spero che non lo si raggiunga e che in realtà lo si possa cambiare nel tempo.

Fauci: ‘The Virus Is a Formidable Foe’

Notizie correlate: Coronavirus, la guerra dei vaccini. Fauci: «Russi e cinesi facciano davvero i test»

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!