Tumori.

Tumori.
L’accesso a siti Internet specializzati e di qualità può saziare nei malati di cancro la ‘fame’ di informazioni sulla loro malattia. Ma può anche aiutarli a migliorare il loro rapporto con il medico che li segue. Lo rivela uno studio condotto dagli esperti del Madison Center of Excellence in Cancer Communications Research dell’università del Wisconsin (Usa), sovvenzionato dal National Cancer Institute statunitense e pubblicato sull”International Journal of Medical Informatics’. L’indagine ha coinvolto per quattro mesi 231 donne con tumore del seno. E’ stato fornito loro un computer con accesso al web e una serie di istruzioni su come utilizzare il sistema informativo di supporto ‘Living with Breast Cancer’. Gli autori hanno raccolto dati sulle modalità d’uso del Pc da parte di ogni paziente e sulla natura del rapporto col medico, giungendo dopo una serie di analisi alle seguenti conclusioni: in generale, uno scarso legame di fiducia col ‘camice bianco’ era collegato a una più massiccia ricerca di informazioni su Internet, forse per ‘colmare’ il vuoto di comunicazione. Al contrario, però, ricorrendo alle pagine web le malate si rendevano conto che le informazioni fornite dai medici erano corrette e veritiere, e riacquistavano fiducia in chi le curava.
Da “doctornews.it”

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!