News

Abbott smentisce l’offera di $ 25 miliardi per St Jude

Un portavoce di Abbott ha detto che la società farmaceutica non aveva intenzione di fare un’offerta per St. Jude Medical. Non ha voluto commentare se la società nei mesi scorsi aveva avuto contatti per un finanziamento per un accordo. St Jude non ha commentato.

James Fontanella-Khan, Arash Massoudi e Paul Murphy – FT Finacial Times Last updated: August 27, 2015

Employees walk near an Abbott Laboratories sign at the company's headquarters complex in Abbott Park, IllinoisLe persone vicine alla vicenda hanno detto che Abbott Laboratories, società statunitense nel farmaceutico e sanitario, ha preparato una offerta pubblica di acquisto per St Jude Medical che è stata impostata con una valorizzazione del produttore di dispositivi medici a $ 25 miliardi,.

Abbott, con sede in Illinois, ha lavorato con i consulenti per diverse settimane perfezionando il finanziamento per un’offerta in contanti e azioni.

A seguito di una prima indiscrezione sui piani di Abbott da parte del Financial Times, un portavoce ha detto che la società farmaceutica non aveva intenzione di fare un’offerta per St. Jude Medical. Non ha voluto commentare se la società nei mesi scorsi aveva avuto contatti per un finanziamento per un accordo.

St Jude non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento.

Abbott e St. Jude, che ha sede a San Paolo, Minnesota, hanno già una forte alleanza nel settore dei dispositivi cardiovascolari per vendere congiuntamente i loro prodotti negli ospedali. Una fusione completa potrebbe potenzialmente dare alla società allargata maggior forza nella negoziazione con tutti i fornitori di servizi sanitari.

Se un’offerta si dovesse materializzare, si aggiungerebbe alla ondata di fusioni e acquisizioni che ha caratterizzato il settore sanitario e farmaceutico negli ultimi due anni dato che le aziende farmaceutiche hanno rimescolato le attività di crescita a una scala maggiore. Circa $ 400 miliardi dollari di transazioni sono stati annunciati da gennaio – il valore più grande di accordi conclusi in un tale periodo mai visto nel settore, secondo Thomson Reuters.

Saint Jude, che ha una capitalizzazione di mercato di circa $ 19 miliardi, di recente ha accettato di acquisire la statunitense quotata Thoratec per circa $ 3,4 miliardi in contanti.

Si è ritenuto che Abbott avesse considerato un’aqzione su St Jude all’inizio dell’anno, ma era in attesa di chiarezza sul futuro di Mylan, lo specialista farmaco generico in cui Abbott ha una quota del 15 per cento. Dato partecipazione di Abbott ad un accordo di 12 mesi fa, quando Abbott vendette Mylan sua farmaci generici mercato sviluppato business per $ 5,3 miliardi in magazzino.

Mylan, a sua volta, ha dovuto intraprendere una difesa aggressiva contro una acquisizione da casa farmaceutica israeliana Teva Pharmaceuticals, che alla fine ha abbandonato la sua ricerca alla fine di luglio.

Mentre Abbott ha sostenuto la determinazione di Mylan di restare indipendenti, una acquisizione da parte di Teva avrebbe rifornito cassa di guerra di cassa di Abbott. Tuttavia, Abbott è detto di essere fiducioso che ora può finanziare un’offerta completa per St Jude.

* Questa nota è stata aggiornata per riferire il fatto che Abbott ha negato che si sta preparando per un’offerta per St Jude Medical

Notizia correlata: FARMACEUTICA: MYLAN PRONTA A LANCIARE OPA OSTILE SU PERRIGO

CEO di Abbott è Miles D. White, 60 anni, che nel corso dell’anno fiscale 2014 ha percepito un compenso totale di $ 17.732.241

 

 

CEO di St. Jude Medical Inc è Daniel J. Starks, 60 anni, e nel corso dell’anno fiscale 2014 ha percepito un compenso totale di $ 10.171.096

 

 

 

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button
Fedaiisf Federazione delle Associazioni Italiane degli Informatori Scientifici del Farmaco e del Parafarmaco