Tempi duri per i ceo del Big Pharma

Tempi duri per i ceo del Big Pharma

 Jeffrey Kindler 

Tempi duri per i numeri uno dei big farmaceutici. La settimana scorsa Merck aveva annunciato un cambio al vertice, con il presidente Ken Frazier al posto dell’ad Richard Clark. Ieri è toccato alla Pfizer, con le dimissioni a sorpresa del ceo Jeffrey Kindler che ha guidato il gruppo per 4,5 anni. Al suo posto Ian Read, ora capo delle attività internazionali. Il cambio arriva in un momento molto delicato per Pfizer, visto che sta per scadere il brevetto di esclusiva di uno dei sui farmaci di punta, l’anti-colesterolo Lipitor, che solo nel 2009 ha fatturato oltre 11 miliardi di dollari, circa un quinto del giro d’affari complessivo.

Kindler lascia ufficialmente per «ricaricarsi», ma forse la vera ragione è altrove. Qualche investitore pare non particolarmente soddisfatto del suo operato. Bene tagli nei costi e acquisizioni (Wyeth per 68 miliardi di dollari e King Pharmaceuticals per 3,6 miliardi), ma diversi insuccessi nel produrre nuovi farmaci. Calo degli utili nell’ultimo trimestre e debolezza del titolo (-30% circa da quando Kindler ha preso il timone del gruppo) hanno fatto il resto. (B.Ce.7 dicembre 2010 – Il Sole 24 Ore)

L’amministratore delegato e presidente di Pfizer, Jeffrey Kindler, si è dimesso a sorpresa questa notte. Al suo posto il primo produttore farmaceutico al mondo ha nominato il veterano Ian Read (nella foto).

 Ian Read

Kindler, 55 anni, è stato nominato amministratore delegato il 28 luglio 2006. Da allora le azioni della compagnia hanno perso il 35% a 16,73 dollari. Su questo ribasso ha certamente influito il fatto che dal 2011 Pfizer perderà il brevetto sul Lipitor, il farmaco che solo lo scorso anno ha generato un fatturato di 11,4 miliardi di dollari. Si stima, infatti, che nel 2011, il fatturato complessivo di Pfizer scenderà del 24 per cento.

Pfizer acquista Wyeth nel 2009
In previsione della scadenza del brevetto sul Lipitor, la società ha provato a correre ai ripari acquistando nel 2009 la rivale Wyeth per 68 miliardi di dollari, aggiungendo così al proprio catalogo il farmaco per la cura della psoriasi (Enbrel) e per il trattamento del cancro (Mylotarg). Tuttavia, quest’anno Pfizer ha accusato una serie di batt

Related posts