Aifa: 127,4 mln di avanzo per la farmaceutica territoriale 2011

Aifa: 127,4 mln di avanzo per la farmaceutica territoriale 2011

Non solo la spesa territoriale del 2011 è rimasta all’interno del tetto, ma ha prodotto un avanzo di 127,4 milioni di euro, con la convenzionata che ha visto una riduzione del 9,4% rispetto all’anno precedente. I dati sono emersi dal monitoraggio Aifa, che ha rilevato una spesa totale sul territorio pari a 14.394 milioni di euro. «Al netto del pay-back versato dalle aziende farmaceutiche alle Regioni» è l’analisi dell’Aifa «la spesa si è attestata a 14.006 milioni di euro, raggiungendo un’incidenza del 13,18% sul Fondo sanitario nazionale e rientrando pertanto nel tetto di spesa ! programmata per l’anno 2011 (13,3%), con un avanzo pari a 127,4 milioni di euro». Scorporando il totale, «la convenzionata è stata pari a 10.022,6 miloni di euro, con una riduzione di 1.035 milioni rispetto all’anno. Le ricette hanno mostrato un incremento dello 0,5% e anche i ticket sono cresciuti del 34%. Per quanto riguarda la spesa ospedaliera ha raggiunto quota 3.780,6 milioni di euro, portando la sua incidenza sul Fondo sanitario nazionale al 3,6%, con un disavanzo assoluto di circa 1.230 milioni».

4 giugno 2012 – DoctorNews

Spesa farmaceutica: nel 2011 rispettato tetto della territoriale

AIFA Comunicato Stampa 245

Il monitoraggio AIFA ha evidenziato che la spesa farmaceutica territoriale complessiva nazionale (che comprende la farmaceutica convenzionata, la distribuzione diretta e la compartecipazione a carico del cittadino) nel periodo compreso fra gennaio e dicembre 2011, è stata pari a 14.394 milioni di euro. Al netto del pay-back versato dalle aziende farmaceutiche alle Regioni, la spesa si è attestata a 14.006 milioni di euro, raggiungendo un’incidenza del 13,18% sul Fondo Sanitario Nazionale e rientrando pertanto nel tetto di spesa programmata per l’anno 2011 (13,3%), con un avanzo pari a 127,4 milioni di euro.

La spesa farmaceutica convenzionata è stata pari a 10.022,6 milioni di euro, con una riduzione di 1.035 milioni rispetto all’anno precedente (-9,4%).
Le ricette hanno mostrato un incremento dello 0,5% e anche i ticket sono cresciuti del 34%.
Per quanto riguarda la spesa ospedaliera ha raggiunto quota 3.780,6 milioni di euro, portando la sua incidenza sul Fondo Sanitario Nazionale al 3,6%, con un disavanzo assoluto di circa 1.230 milioni.

 

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!