AIISF Lecce all’OMCeO richiede di ripristinare le visite in presenza. FIMMG invita gli associati a ricevere gli ISF

AIISF Lecce all’OMCeO richiede di ripristinare le visite in presenza. FIMMG invita gli associati a ricevere gli ISF

 

 

 

Gent.mo Presidente OMCeO di Lecce

Gent.mi Referenti provinciali Lecce:

FIMMG

SNAMI

SMI

FISMU

Lecce 12/11/2020

Oggetto: informazione scientifica “in presenza” ISF-MEDICI

​ La sezione FEDAIISF di Lecce (Federazione delle Associazioni Italiane degli Informatori Scientifici del Farmaco) si fa portavoce della costante preoccupazione dei propri iscritti in merito al pericolo di ricadute occupazionali generate dalla situazione Covid-19. Questa preoccupazione, condivisa dall’intera categoria a livello nazionale, viene seguita con attenzione anche dalla nostra Sezione.​ ​ ​ La nostra professione è parte integrante del sistema sanitario come riconosciuto dal D.lgs. 219 del 24/04/2006. Quotidianamente informiamo i Medici sulle caratteristiche dei farmaci, le loro indicazioni e controindicazioni, il loro protocollo di utilizzo mediante la divulgazione di studi clinici e, non per ultimo, effettuiamo un riconosciuto ruolo di farmacovigilanza raccogliendo e trasmettendo dati su effetti collaterali attesi e non.​​ ​

La grave pandemia che sta impegnando la sanità italiana, e non solo, ha imposto misure​ precauzionali negli ambienti chiusi e nei rapporti tra medici e pazienti e tra gli operatori sanitari​ compresi gli ISF. ​  ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​

Attualmente, le nuove disposizioni stanno determinando difficoltà oggettive per la nostra attività ​ lavorativa all’interno delle nostre Strutture Sanitarie. Vengono tuttora indicati divieti di accesso per lo svolgimento dell’informazione scientifica sul farmaco nonostante la garanzia di operare in sicurezza e nonostante le indicazioni delle linee guida stato regioni e nessuna Regione italiana ha deliberato verso un divieto di accesso agli ISF.

 ​ ​ Oggi più che mai la classe medica, e la rete dell’informazione scientifica garantita dagli ISF, devono impegnarsi​ per la più ampia​ documentazione scientifica e professionale: dai profili critici dei farmaci, fino alle revisioni delle aree terapeutiche, rafforzando quel “filo diretto” tra medico ed informatore, che solo una collaborazione in presenza ha permesso, nel passato, di focalizzare strategie sempre più personalizzate.

​ ​ ​ ​ Fermo restando che l’informazione scientifica sul farmaco ‘in presenza’ resta il cardine imprescindibile per l’attività professionale che permette di risparmiare tempo nella ricerca di informazioni sulla rete (non sempre precise ed esaustive) siamo disponibili per un confronto sulla problematica dalla sicurezza per una presenza costante e capillare sul territorio. A rafforzare questo nostro invito ci impegniamo affinché gli incontri ISF-MEDICI siano di circa 5 minuti​ necessari a fornire notizie rapide ed incisive di appropriatezza.

​ Per questo vi chiediamo di ripristinare l’accesso degli Informatori Scientifici nelle strutture sanitarie della Provincia dopo aver concordato gli appuntamenti con i medici e compatibilmente ai loro impegni.

Certi di un cortese riscontro e di una propositività nell’accogliere la nostra richiesta porgiamo i più cordiali saluti

Il Presidente Sez. AIISF Lecce

   Dr Pasquale Malinconico

              3384157224


Il Presidente Dr De Giorgi Donato facendo proprio il nostro appello  ha promesso la pubblicazione sul sito ufficiale Ordine dei Medici di Lecce e l’invio tramite mail ai mmg e accettare tale richiesta

Anche FIMMG ha fatto proprio l’appello ed ha emanato il comunicato sottostante. Le altre sigle verbalmente hanno aderito ed invieranno a breve il comunicato mandato agli aderenti.


SEGRETERIA PROVINCIALE FIMMG LECCE

In riferimento all’accoglimento degli Informatori Scientifici del Farmaco si chiarisce che al momento non esiste alcuna disposizione di interruzione dell’informazione sul territorio. Nel limite e modalità consentite si invita a ricevere gli Informatori che, con accordo già condiviso con la Sezione Fedaiisf di Lecce, si impegnano a ridurre i tempi di intervista nel limite di 5 minuti. Tanto a salvaguardia, anche, dei posti di lavoro.

Il Vice Segretario Vicario
   Antonio G. De Maria

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!