Anno d’oro per aziende di generici

Anno d’oro per aziende di generici

Goldman Sachs, in media +18% nel fatturato delle industrie di settore

 

Potrebbe essere davvero un anno d’oro per i produttori di farmaci generici, secondo un report di Goldman Sachs. Il team Healthcare guidato da Jami Rubin rileva infatti che il 2012 sarà eccezionale per queste industrie, date le numerose scadenze di brevetto.

Si calcola che le grandi imprese guadagneranno una crescita di fatturato a due cifre, pari in media al +18%. Tuttavia il business degli Stati Uniti appare in rapida maturazione a causa di un minor numero di farmaci generici che arrivano per primi sul mercato. In altre parole, assicura Goldman Sachs, come vanno le aziende ‘griffate’, così andranno quelle ‘generiche’ qualche anno più tardi. E il post-2013 rimane un’incognita per il settore, dato che i potenziali ‘driver’ di crescita futura sono quelli che destano più incertezze, come i biosimilari e i generici al di fuori degli Usa.

Il gigante bancario saluta infine positivamente l’espansione di Teva, la principale produttrice di equivalenti al mondo, nel mondo dei farmaci di marca, compresa la sua recente assunzione del ‘veterano’ di Bristol-Myers Squibb Jeremy Levin come amministratore delegato, così come le sue partnership su biosimilari con Watson e Amgen.

Barbara Di Chiara – 1 febbraio 2012 – PharmaKronos

Fino a +30% vendita medicinali di stagione in farmacia

Settimana gelida in vista e si corre ai ripari

Il freddo sembra essere arrivato per davvero e gli effetti si iniziano subito a vedere. Nelle farmacie italiane è boom delle vendite di me

Related posts