Controlli sui generici sono segno di rigore

Controlli sui generici sono segno di rigore

  Ha ricevuto il consenso da AssoGenerici la decisione dell’Agenzia italiana del farmaco sui generici dell’omeprazolo: "E’ un fatto molto positivo che l’AIFA abbia revocato l’autorizzazione al commercio dei farmaci a base di omeprazolo i cui dossier registrativi presentavano delle irregolarità. Anche se dobbiamo osservare che non di soli generici si tratta: nell’elenco dei medicinali colpiti dal provvedimento figurano, infatti, anche alcuni farmaci copia, che generici non sono". Sono state queste le prime osservazioni mosse da Giorgio Foresti, presidente di AssoGenerici alla notizia della determinazione dell’Agenzia del farmaco, pubblicata in Gazzetta Ufficiale. "E’ la conferma che i controlli ci sono e sono rigorosi e che le aziende che non seguono le regole vengono adeguatamente sanzionate", dice Foresti. AssoGenerici osserva con soddisfazione che così prosegue da parte dell’Agenzia del Farmaco la politica di collaborazione per ottenere che sul mercato siano presenti soltanto farmaci equivalenti non solo sicuri ed efficaci, ma anche con uno standard di qualità al di sopra delle critiche. "E’ comunque doveroso ricordare, come ha già fatto l’AIFA – conclude Foresti – che i medicinali tolti dal mercato non rappresentavano un rischio per la salute e, aggiungo, rappresentano una quota residuale del mercato degli equivalenti dell’omeprazolo in Italia".

Farmacista33 – 24 febbraio 2010 – Anno 6, Numero 33

Related posts