Dipendenza e competenza aziendale per il dipendente ISF che lavora col Pc

Dipendenza e competenza aziendale per il dipendente ISF che lavora col Pc

Dipendenza e competenza aziendale per il dipendente che lavora col Pc
Suprema Corte di Cassazione Sesta Sezione
Ordinanza 15 luglio 2013, n. 17347

Secondo quanto si legge nella sentenza che di seguito si riporta (la n. 17347 del 2013) la Sesta sezione civile ha stabilito che sussiste la "dipendenza aziendale alla quale è addetto il lavoratore" anche nella residenza di quest’ultimo poiché l’uso di tali strumenti di lavoro, anche quando il dipendente si trova a casa, lo distinguono dai lavoratori parasubordinati di cui all’art. 414 c.p.c., n. 3.

Tale differenziazione è importante soprattutto al fine di individuare il luogo del foro competente poichè nell’ultimo caso descritto questo viene individuato facendo riferimento al domicilio del lavoratore, senza alcun bisogno che in tale luogo venga svolta l’attività lavorativa.

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE SESTA CIVILE

SOTTOSEZIONE L

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. LA TERZA Maura – Presidente –

Dott. CURZIO Pietro – rel. Consigliere –

Dott. FILABOZZI Antonio – Consigliere –

Dott. TRIA Lucia – Consigliere –

Dott. MANCINO Rossana – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

ordinanza

sul ricorso 18550/2012 proposto da:

A.F., elettivamente domiciliato in ROMA, … , rappresentato e difeso dall’avvocato CIANFLONE Francesco, giusta mandato speciale alle liti in calce al ricorso per regolamento di competenza;

– ricorrente –

contro

SPA MALESCI ISTITUTO FARMACOBIOLOGICO in persona del legale rappresentante pro tempore, elettivamente domiciliata in ROMA, VIALE REGINA MARGHERITA 294, presso lo studio dell’avvocato VALLEFUOCO ANGELO, rappresentata e difesa dall’avvocato TARTAGLIONE Luca, giusta delega a margine della memoria difensiva;

– resistente –

avverso l’ordinanza R.G. 2524/2010 del TRIBUNALE di LOCRI, depositata il 15/06/2012;

udita la relazione della causa svolta nella camera di consiglio del 04/04/2013 dal Consigliere Relatore Dott. PIETRO CURZIO;

per il ricorrente è solo presente l’Avvocato Francesco Cianflone per la resistente è solo presente l’Avvocato Caterina Giuffrida (per delega avv. Luca Tartaglione).

E’ presente il Procuratore Generale in persona del Dott. IGNAZIO PATRONE.

Related posts