Dumping da record alla torre Roche

Dumping da record alla torre Roche

 Basilea: le vittime sono operai impiegati nella costruzione del complesso farmaceutico. Le violazioni delle norme salariali riguarderebbero più precisamente una trentina di lavoratori che dall’agosto del 2013 lavorano alla facciate delle torre. Un record assoluto degli abusi in questo settore

BASILEA – Si tratta di un dumping salariale ad alta quota quello denunciato dal sindacato Unia. Secondo i rappresentanti dei lavoratori, agli operai che partecipano alla costruzione della torre Roche, prossimamente nuova sede della casa farmaceutica svizzera Roche Holding SA, sono stati corrisposti salari orari di 12 franchi all’ora. Ciò ha comportato una sottrazione globale di un milione di franchi ai lavoratori, un record assoluto degli abusi in questo settore. Le violazioni delle norme salariali riguarderebbero più precisamente una trentina di lavoratori che dall’agosto del 2013 lavorano alla facciate delle torre per conto di un subappaltatore. La costruzione della torre che dovrebbe essere pronta per il 2015 sembra quindi rallentare visto l’ interruzione dei lavori sul cantiere martedì mattina. È scattata la denuncia.

1.07.2014 – CORRIERE DEL TICINO

 

 

AD

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!