News

Federanziani: “Ridurre i premi ai dirigenti per pagare i farmaci agli anziani”

A lanciare la provocazione è Roberto Messina, presidente di Federanziani Senior Italia

Recuperare i fondi necessari per pagare i farmaci per gli anziani riducendo gli 800 milioni di euro che ogni anno i dirigenti pubblici percepiscono come premio di risultato. A lanciare la provocazione è Roberto Messina, presidente di Federanziani Senior Italia, in seguito alla richiesta delle Regioni di anticipare a giugno la revisione del prontuario farmaceutico, inizialmente prevista per dicembre 2015, per risparmiare circa 200 milioni di euro.

“Abbiamo un esercito di 48 mila dirigenti che sono tra i più pagati in Europa e le cui performance sono così brillanti da meritare un oneroso riconoscimento per le casse pubbliche – afferma Messina – Sarebbe un segnale importante da parte di chi non sempre brilla per efficienza, accettare un piccolo sacrificio per permettere al popolo italiano di continuare a curarsi”.

Il presidente di Federanziani propone per l’anno in corso una riduzione dei premi di produzione dei dirigenti pubblici pari al 30%, per un totale di 240 milioni di euro. “Se l’anno prossimo ne occorreranno 400 milioni – aggiunge – proponiamo di ridurre i premi del 50% per l’anno 2016, in modo da garantire un’equa redistribuzione dei redditi e da poter sostenere i malati”.

21 aprile 2015 – Redazione Aboutpharma Online

N.d.R.: basterebbe abolire i premi sul “risparmio” per i meicinali!

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button