News

Fugatti e Bertolazzi nuovi sottosegretari alla salute

Maurizio Fugatti. Il deputato trentino Maurizio Fugatti, 46 anni, eletto a Montecitorio nel collegio uninominale di Pergine Valsugana in Trentino. Nato a Bussolengo in provincia di Verona il 7 aprile 1972 è laureato in Scienze politiche. Aveva già avuto esperienze in precedenti legislature durante il secondo governo Prodi (2006-2008) e il terzo Berlusconi (2008-2011). E’ stato nominato sottosegretario alla Salute. A fargli guadagnare la nomina sono state molto probabilmente le battaglie condotte in Trentino per “salvare” i punti nascite negli ospedali periferici del Trentino. Fugatti ha prestato giuramento nel pomeriggio di oggi, mercoledì 13 giugno, insieme a 6 viceministri e 39  sottosegretari. Insieme a lui, alla Salute, è stato nominato sottosegretario per il M5S Armando Bartolazzi, dirigente medico dell’Unità di Anatomia Patologica ed Istologia dell’Ospedale Universitario Sant’Andrea di Roma.“

Armando Bartolazzi, classe 1961, era stato proposto dal Movimento 5 Stelle come possibile ministro della Salute poco prima delle elezioni del 4 marzo 2018. Tramontato il suo nome in favore di Giulia Grillo, Bertolazzi è stato scelto, quindi, per ricoprire il ruolo di sottosegretario. Specializzato in oncologia e anatomo-patologo, esperienze in Italia e all’estero (dagli Ifo Regina Elena all’HMs di Boston al Karolinska Istitute di Stoccolma), già da potenziale ministro sottolineava la sua visione molto pratica dei problemi da risolvere. «Le esperienze pregresse e la mia strutturata mentalità di ricerca – spiegava – mi hanno fornito gli strumenti necessari per poter individuare le criticità esistenti nelle nostre strutture sanitarie e di ricerca e per tentare di correggerle per ottenere un vero servizio sanitario di eccellenza sostenibile. Io non sono un politico – precisava – sono uno che identifica criticità e cerca di risolverle guardando in faccia gli interlocutori».

Si segnala anche Massimo Garavaglia, ex coordinatore del Comitato di settore delle Regioni per la sanità, che ricoprirà il ruolo di viceministro dell’Economia insieme alla pentastellata Laura Castelli.

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button