News

Gli operatori sanitari eletti e quelli bocciati

Ancora non c’è l’ufficialità per cui l’elenco che riportiamo potrebbe non essere esatto.

Operatori sanitari eletti

Eletti il virologo Andrea Crisanti nella Circoscrizione Estero – Europa in Senato, Marcello Gemmato, farmacista a Terlizzi, eletto nel proporzionale a Taranto. Vince il collegio uninominale di Giugliano in Campania l’attuale capogruppo M5S in Senato Mariolina Castellone, ricercatrice oncologa al CNR. Confermata anche Licia Ronzulli, ex infermiera, specializzata in management ospedaliero, oggi vicinissima a Silvio Berlusconi e tra i candidati ipotizzati per ricoprire la carica di ministra della Salute.

Vince nel collegio uninominale di Forlì la professoressa di Patologia clinica Gloria Saccani, deputata uscente, per Forza Italia. Il radiologo Giuseppe Mangialavori nato a Merano ed eletto in Calabria è confermato deputato alla Camera per Forza Italia, new entry per il medico chirurgo pugliese Ignazio Zullo per Fratelli d’Italia e Matteo Rosso, coordinatore del partito in Liguria, specialista in odontostomatologia e dirigente medico di I livello della Asl 3 di Genova. Dovrebbero farcela per il MoVimento 5 stelle anche Barbara Guidolin, operatrice socio sanitaria di Rosà in provincia di Vicenza, e Gilda Sportiello in Campania, già capogruppo in commissione Affari sociali. Tra gli eletti anche Elisa Pirro, già capogruppo in commissione Sanità per il MoVimento 5 stelle, Raffaele De Rosa, membro del comitato salute M5S, che ha vinto nell’uninominale in Campania e la piemontese Elisa Pirro, biologa, già capogruppo in commissione Sanità per il MoVimento 5 stelle. Confermato anche lo storico esponente leghista Roberto Calderoli, odontoiatra. Per Fratelli d’Italia eletta anche la farmacista Marta Schifone eletta nel Collegio Plurinominale Campania 1 per Fratelli d’Italia.

Altri farmacisti eletti alle Politiche del 25 settembre alla Camera dei Deputati sono Roberto Bagnasco, eletto nel Collegio 4 Uninominale La Spezia per Forza Italia Berlusconi Presidente e Carlo Maccari Eletto come capolista per Fratelli d’Italia nel Collegio Plurinominale Lombardia 4, comprendente le province di Mantova, Cremona, Lodi e Pavia.

Rieletti, anche se non operatori sanitari, il ministro della Salute Roberto Speranza, Pd, eletto alla Camera in Campania nella quota proporzionale. Con lui, per il Pd, anche l’ex titolare della Salute Beatrice Lorenzin. Eletta anche la responsabile Sanità del Partito democratico Sandra Zampa ed ex sottosegretaria alla salute del Conte 2 (sconfitta invece all’uninominale in Liguria). Eletta anche Maria Cristina Cantù, vicepresidente della commissione Sanità in Senato e Gilda Sportiello in Campania, già capogruppo in commissione Affari sociali. Tra gli eletti anche Elisa Pirro, già capogruppo in commissione Sanità per il MoVimento 5 stelle, e Raffaele De Rosa, membro del comitato salute M5S, che ha vinto nell’uninominale in Campania.

Inoltre:

Psicologi: Maria Teresa Bellucci (FdI) – Camera, Maria Ruiu (FdI) – Camera, Giovanna Miele (Lega) – Camera

Biologi: Raffaele Bruno (M5S) – Camera, Ilaria Fontana (M5S) – Camera, Elisa Pirro (M5S) – Senato

Non eletti:

Il virologo Pier Luigi Lopalco, candidato per il Pd in quota Articolo 1, sconfitto in Salento all’uninominale. Andrea Mandelli, presidente FOFI e responsabile sanità di Forza Italia.  Fuori dal prossimo Parlamento anche Annamaria Parente, presidente della commissione Sanità e la capogruppo dem in commissione Sanità al Senato Paola Boldrini che ha perso nel collegio uninominale di Ferrara. Paola Binetti, psicologa e parlamentare di lungo corso, non sarà nel nuovo parlamento così come l’attuale sottosegretario alla Salute Andrea Costa e la neurologa Fabiola Bologna, tutti candidati nella lista Noi Moderati.

Per il Pd restano fuori anche la capogruppo dem in commissione Affari Sociali Elena Carnevali e la farmacologa e professoressa alla Federico II di Napoli, Angela Ianaro.

Sconfitto a sorpresa nel collegio di Acerra il pediatra Paolo Siani, fratello di Giancarlo, giornalista ucciso dalla camorra. Per il M5S non passa a Roma il medico Manuel Tuzi, mentre in Lombardia resta fuori l’infermiera Stefania Mammì.

Notizie correlate: Elezioni 2022, la lista dei parlamentari eletti alla Camera e al Senato

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button
Fedaiisf Federazione delle Associazioni Italiane degli Informatori Scientifici del Farmaco e del Parafarmaco