GSK Parma. Accordo sindacale: i dipendenti potranno cedere gratuitamente alcune giornate di ferie ai colleghi che devono assistere un familiare

GSK Parma. Accordo sindacale: i dipendenti potranno cedere gratuitamente alcune giornate di ferie ai colleghi che devono assistere un familiare

Gsk (Parma), firmato accordo innovativo su cessione ferie

19 giugno 2018 – rassegna.it

Accordo importante dal punto di vista solidaristico quello firmato alla GlaxoSmithkline di San Polo di Torrile (Parma), azienda che occupa circa 700 persone, dalle Rsu Filctem Cgil e dai vertici aziendali assistiti da Confindustria Parma. I dipendenti potranno cedere a titolo gratuito alcune giornate di ferie ai colleghi che dovessero assistere, per particolari condizioni di salute, un familiare. Si tratta di uno dei primissimi esempi di come sia possibile la collettivizzazione di un momentaneo disagio personale per offrire un importante sostegno alle famiglie in difficoltà.

“È un accordo molto importante per il territorio – dichiarano Marco Todeschi e le Rsu della Filctem – che dà attuazione a una normativa presente nel contratto nazionale. È importante concentrarsi non solo sui risultati economici ma anche su quelle forme di solidarietà e di inclusione che i lavoratori possono mettere in campo per aiutare chi momentaneamente è in difficoltà”.

“È un accordo innovativo che evidenzia, ancora una volta, l’interesse della società al tema della conciliazione tra tempi di vita e lavoro. La società Gsk – sostengono Carla Zampieri (GlaxoSmithkline) e Nancy Loperfido (Unione parmense degli industriali` – ha sempre dimostrato un’attenzione particolare per i propri dipendenti, soprattutto in specifici momenti di difficoltà della loro vita personale. Questo accordo rafforza e formalizza ancora di più il valore delle persone per l’azienda, dando anche ai dipendenti la possibilità di esprimere la propria solidarietà nei confronti di colleghi in tali situazioni”.

Il rinnovo del contratto naturalmente ha rivisto anche al rialzo i meccanismi premianti legati alla produttività e ha confermato alcuni istituti storici come il “circolo sociale”. Il tutto in una stagione contrattuale territoriale all’insegna della parità di diritti e dell’uguaglianza tra i lavoratori.

Related posts