News

In ricordo di Massimo. Un ISF che ci ha lasciato troppo presto

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Mi chiamo Alessandro Zaccardi e sono il figlio del vostro collega Massimo, scomparso prematuramente l’11 febbraio 2020.

Colgo in primis l’occasione per ringraziarvi per l’articolo a lui dedicato, postato sul vostro sito web qualche giorno dopo la sua scomparsa.

Vi scrivo per mettervi a conoscenza di un’importante iniziativa nata dalla collaborazione con la Croce Rossa di Parma.

Abbiamo pensato di onorare la sua memoria dedicandogli un’ambulanza, un importante gesto che sicuramente avrebbe apprezzato in quanto Soccorritore Volontario.

Grazie alle nostre donazioni sommate a quelle di amici e conoscenti, siamo riusciti a raccogliere una buona cifra, ma purtroppo ancora lontana dall’obiettivo.

Un’ambulanza allestita per svolgere servizio in convenzione con il numero di Emergenza Sanitaria 118 richiede almeno 60.000 euro.

Vi scrivo quindi per chiedervi se potete aiutarci a raggiungere questo traguardo, magari spargendo voce di questa iniziativa.

In allegato allego volantino JPEG e PDF e un articolo scritto dal Comitato CRI di Parma in sua memoria (consultabile a questo link)

Non esitate a contattarmi, anche telefonicamente, per qualsiasi informazione.

Ringraziandovi nuovamente, sperando in un vostro aiuto porgo,

Cordiali Saluti

Alessandro

Notizie Correlate: Lutto. Ci ha lasciato Massimo Zaccardi, ISF di Parma

 

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button