News

India, stop ad azienda farmaceutica accusata della morte di 69 bambini in Gambia

Sciroppi per la tosse contenevano quantità inaccettabili di antigelo

Le autorità indiane hanno bloccato la produzione di una fabbrica farmaceutica indagata per la morte di 69 bambini in Gambia.

La settimana scorsa l’OMS ha lanciato un allarme su quattro sciroppi per la tosse prodotti dall’azienda, che potrebbero essere collegati ai decessi per insufficienza renale: Promethazine Oral Solution, Kofexmalin Baby Cough Syrup, Makoff Baby Cough Syrup and Magrip N Cold Syrup, prodotti dalla Maiden Pharmaceuticals Ltd di Nuova Delhi, India.

Dalle analisi di laboratorio sarebbe emersa la presenza di quantità “inaccettabili” di glicole dietilenico e glicole etilenico (quest’ultimo è, in sostanza, il comune antigelo usato per i motori delle automobili) che in quantità eccessive sono tossici e causare lesioni renali acute.

Conosciuta come “farmacia del mondo”, l’India fornisce il 45% di tutti i farmaci generici all’Africa.

 

Notizie correlare: OMS. Medical Product Alert N°6/2022

Warning over cough syrups after 66 children die in the Gambia

Note: Maiden Pharma ha rifiutato di commentare quando è stata contattata da Reuters, mentre le chiamate e i messaggi al Drugs Controller General dell’India sono rimasti senza risposta.

L’OMS ha affermato che le informazioni ricevute dalla Central Drugs Standard Control Organization indiana indicavano che il produttore aveva fornito i farmaci contaminati solo al Gambia.

“Tuttavia, la fornitura di questi prodotti attraverso mercati informali o non regolamentati ad altri paesi africani non può essere esclusa”, ha affermato l’agenzia delle Nazioni Unite in una e-mail. “Inoltre, il produttore potrebbe aver utilizzato lo stesso materiale contaminato in altri prodotti e distribuito localmente o esportato”, ha avvertito. “L’esposizione globale è quindi possibile”.

Tedros ha esortato alla cautela, invitando tutti i paesi a lavorare per “rilevare e rimuovere questi prodotti dalla circolazione per prevenire ulteriori danni ai pazienti”. Fonte Agence France-Presse e Reuters

I

ll controllore statale di medicinali di Haryana ha riscontrato gravi violazioni delle norme da parte di Maiden Pharmaceuticals e ha sollevato una bandiera rossa per molteplici discrepanze nel suo stabilimento di produzione a Sonepat.

In una nota di cinque pagine, accessibile da Moneycontrol, i funzionari statali dei medicinali di Haryana hanno elencato 12 contravvenzioni.

Il controllore statale di farmaci, in un avviso di causa rilasciato a Maiden Pharma il 7 ottobre, ha affermato che l’azienda non ha eseguito test di qualità delle materie prime utilizzate nella produzione dei controversi sciroppi per la tosse.

Maiden Pharmaceuticals è sulla linea del fuoco per la presunta produzione di sciroppi contaminati per la tosse e il raffreddore legati alla morte di 66 bambini in Gambia.

I quattro sciroppi per la tosse legati alle morti nella nazione dell’Africa occidentale sono Promethazine Oral Solution, Kofexmalin Baby Cough Syrup, Makoff Baby Cough Syrup e Magrip N Cold Syrup.

 

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button
Fedaiisf Federazione delle Associazioni Italiane degli Informatori Scientifici del Farmaco e del Parafarmaco