La spesa sanitaria: in Italia spesa procapite di 2.282 euro

La spesa sanitaria: in Italia spesa procapite di 2.282 euro

16 NOV La crescita della spesa sanitaria è rallentata o è crollata in numerosi paesi in Europa.

– La crescita nella spesa sanitaria pro-capite è diminuita nel 2010 in quasi tutti gli stati europei, invertendo il trend di costante aumento degli ultimi decenti. La spesa aveva già cominciato a diminuire nel 2009 nelle nazioni più colpite dalla crisi (ad esempio Estonia e Islanda). Successivamente tagli più profondi sono però stati effettuati in tutti gli Stati. In media nell’Unione Europea la spesa pro-capite è aumentata costantemente del 4,6% ogni anno nel periodo tra il 2000 e il 2009, per poi crollare al -0.6% nel 2010.
IN ITALIA: la crescita della spesa tra il 2000 e il 2009 è stata dell’1,3%, nel 2010 è scesa all’1%.

Riduzioni della spesa pubblica sono state effettuate in diversi modi, tra cui il taglio agli stipendi o al personale, l’aumento della spesa diretta dei cittadini per la salute (sia per servizi che per farmaci), l’imposizione di profonde revisioni del bilancio agli ospedali. Ma si è anche cercato di limitare gli sprechi e le inefficienze.

Come risultato del segno negativo nella crescita della spesa sanitaria nel 2010, le percentuali rispetto al Pil dedicate alla salute sono rimaste stabili o sono diminuite in molti paesi europei. Nel 2010, in media gli Stati Ue hanno infatti speso in totale all’incirca il 9% rispetto al valore complessivo dei loro Pil nella Sanità, più che nel 2000 (7,3%), ma meno che nel 2009 (9,2%). L’Olanda è quella che ha speso di più rispetto al suo Pil (12%), seguita da Francia e Germania (11,6%).
IN ITALIA: nel 2010 il nostro paese ha speso in salute il 9,3% rispetto al Pil.

In termini di soldi spesi pro-capite, l’Olanda ha speso per i suoi cittadini più di tutti gli altri paesi europei (3890€), seguita da Lussemburgo (3607€) e Danimarca (3439€). Bulgaria e Romania hanno invece speso meno di tutti, circa 700€ a cittadino. La media Ue è stata di 2.171€.
IN ITALIA: la spesa pro-capite si è aggirata sui 2.282€ per ogni abitante.

Il settore pubblico è stato quello che ha fornito più finanziamenti in tutte le nazioni europee, eccetto Cipro. Nel 2010, in media circa tre quarti (73%) di tutta la spesa per la salute in Europa è stata accumulata tramite finanziamenti pubblici, che superavano l’80% in Olanda, paesi nordici (eccetto la Finlandia), Lussemburgo, Repubblica Ceca, Gran Bretagna e Romania. Il settore pubblico che ha finanziato meno è stato invece quello di Cipro (43%), seguit

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!