News

Proposta. “I pet vanno inseriti nella tessera sanitaria del proprietario”

Milano, 15 marzo 2015 – “Serve che micio e fido entrino nella tessera sanitaria regionale del proprietario in modo che possano avere agevolazioni e sconti per quanto riguarda le visite veterinarie con i veterinari convenzionati, ma soprattutto accesso al nuovo sistema veterinario pubblico che secondo le intenzioni del progetto che abbiamo presentato in regione Lombardia permetterebbe anche sconti ed esenzioni sui farmaci veterinari generici”. Così Lorenzo Croce, presidente nazionale di Aidaa (Associazione italiana difesa animali ed ambiente), presentando il progetto di veterinaria pubblica lombardo depositato ieri e che sarà discusso lunedì in commissione Sanità del consiglio regionale della Lombardia in sede di audizioni della nuova normativa sanitaria regionale.

IMG_0035La proposta di Aidaa si basa su alcuni criteri innovativi ed si sofferma su quattro punti qualificanti: introduzione del sistema veterinario pubblico con abbassamento dell’iva dall’attuale 22 al 4% per le prestazioni veterinarie; sterilizzazioni gratuite per micio e fido anche di proprietà; introduzione di un sistema di ticket per visite nei pronto soccorsi veterinari pubblici e sistema di esenzione e deducibilità fiscale per le prestazioni veterinarie semplici e complesse e per l’acquisto dei farmaci veterinari generici; introduzione degli animali domestici nella tessera sanitaria del proprietario per avere diritto alle erogazioni. Nella stessa seduta il presidente di Aidaa presenterà alla commissione regionale la proposta per la sepoltura degli animali domestici nelle tombe di famiglia, proposta già attuata in questi giorni in Toscana per il libero accesso degli animali domestici negli ospedali e nelle case di riposo.
Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net

QN – 15 marzo 2015

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button