RASSEGNA STAMPA FARMACEUTICA dal 22 al 25 febbraio di AboutPharma.

RASSEGNA STAMPA FARMACEUTICA dal 22 al 25 febbraio di AboutPharma.

UE: autorizzazione in vista per farmaco di Ipsen

(Les Echos online – 25 febbraio 2008)

Le autorità sanitarie europee raccomandano l’approvazione di Adenuric (febuxostat), farmaco per la gotta. La Commissione dovrà quindi autorizzare l’immissione in commercio del medicinale entro 3 mesi. Il farmaco è stato sviluppato dall’azienda giapponese Teijin, che in Europa ha affidato la commercializzazione ad Ipsen e negli USA, dove ancora non è stato approvato, ad Abbott e Takeda. Grazie alla diffusione di questa notizia, il titolo di Ipsen ha guadagnato il 5,2%.

http://www.aboutpharma.it/notizia.asp?id=15842

 

M&G American Fund punta su J&J

(CorrierEconomia: pag. 26 – 25 febbraio 2008)

Aled Smith, alla guida di M&G American Fund, punta su Johnson & Johnson per affrontare l’attuale crisi del mercato statunitense. Smith spiega che ‘in questo momento forse si trovano più opportunità tra le large cap. Molte di queste compagnie sono sottovalutate, offrendo alti rendimenti sostenibili e business di qualità, che il mercato al momento non riconosce. Inoltre le grandi compagnie sono diversificate, presenti in tutto il mondo e hanno accesso al credito con più facilità rispetto alle piccole. Johnson & Johnson è un buon esempio di large company che al momento viene sottovalutata’.

http://www.aboutpharma.it/notizia.asp?id=15852

 

"La falsa discesa dei prezzi dei farmaci"

(la Repubblica Affari & Finanza: pag. 16 – 25 febbraio 2008)

Il tasso di inflazione è in accelerazione: l’indice è cresciuto, a gennaio, del 2,9%. All’interno di questo trend sembra invece diminuire la spesa per i farmaci. Stefano Fantacone del CER, Centro Europa Ricerche, spiega: ‘se un’amministrazione regionale introduce un ticket sui farmaci, il cittadino paga di più, ma l’indice dell’intera collettività nazionale non registra un aumento dei prezzi. Il ticket infatti cambia la distribuzione della spesa tra pubblico e privato, ma non modifica i prezzi. Questo velo di illusione statistica cade se si utilizza l’indice armonizzato europeo, che fa riferimento alla spesa effettivamente sostenuta dai cittadini’. L’indice della collettività mostra che i prezzi dei medicinali sono diminuiti in media annua del 5,4%, mentre l’indicatore europeo mostra un incremento medio dell’1,6%.

http://www.aboutpharma.it/notizia.asp?id=15853

 

Francia: i piccoli produttori di generici fanno fatica a sfondare

(Les Echos online – 25 febbraio 2008)

In Francia, le piccole aziende produttrici di generici fanno fatica ad imporsi sul mercato. Biogaran e Merck rappresentano più della metà delle vendite. Merck Generics controlla il 28% del mercato francese ed è riuscita a lanciare 100 prodotti, che le hanno permesso di chiudere l’anno con risultati positivi. Tutte le altre società hanno perso fette di mercato o sono rimaste stabili, ad eccezione di Winthorp, filiale di generici di Sanofi-Aventis, e dell’australiana Arrow. L’islandese Actavis sta preparando il suo lancio sul mercato francese.

http://www.aboutpharma.it/notizia.asp?id=15847

 

"La Liguria ‘lima’ l’IRPEF"

(Il Sole 24 Ore: pag. 28 – 23 febbraio 2008)

La Liguria ha chiuso il bilancio 2007 della Sanità in pareggio, recuperando un disavanzo di 310 mln di euro dal 2004 e punta alla riduzione delle spese dell’amministrazione per poter arrivare ad uno sconto sulle tasse nel bilancio 2008. Il Presidente della Regione Claudio Burlando, insieme

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!