News

Scadono i brevetti, per aziende -65 mld dollari entro 2019

Stima della società specializzata GlobalData

Entro il 2019, le aziende farmaceutiche subiranno una perdita pari a circa 65 miliardi di dollari a causa della scadenza di brevetti di alcuni importanti medicinali e al conseguente calo stimato delle vendite, secondo GlobalData. Un nuovo report afferma che fra i produttori di farmaci più colpiti ci saranno Otsuka, Eli Lilly e AstraZeneca, con una quota significativa delle perdite provenienti dal settore delle malattie del Sistema nervoso centrale.

Adam Dion, analista Healthcare Industry Dynamics di GlobalData, evidenzia che “il segmento del sistema nervoso centrale subirà delle perdite per AstraZeneca per la scadenza del brevetto su Seroquel, trattamento per il disturbo bipolare, che ha ora delle versioni generiche e più economiche prodotte da Teva e Sandoz.

Global-Data stima che la quota dell’azienda svedese nell’area terapeutica era di circa il 9% nel 2010, mentre nel 2013 è già scesa al 3%. Anche la ‘fetta’ di mercato di Eli Lilly è scesa dal 14,3% del 2010 all’11,2% nel 2013, soprattutto a causa del calo delle vendite di Zyprexa, antagonista della dopamina usato per il trattamento della schizofrenia e del disturbo bipolare.

Le vendite sono crollate da oltre 5 miliardi di dollari a 1,2 miliardi nellomstesso periodo, per effetto della perdita dell’esclusività di brevetto nel mercato statunitense nel 2011”. L’analista aggiunge che “il farmaco antipsicotico di Otsuka Abilify, che l’azienda cocommercializza con Bms, è stato il leader di vendite in ambito Snc con 9,5 miliardi di dollari nel

2013, ma l’imminente scadenza del brevetto Usa porterà una perdita massiccia di 6,2 miliardi di dollari entro il 2019”.

B.D.C. – 11 dicembre 2014 – PharmaKronos

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button