News

Scandalo del latte in polvere, chiuse le indagini: 23 indagati

Le accuse sono di corruzione in concorso e false fatturazioni. Gli indagati sono pediatri, dirigenti d’azienda, informatori scientifici e agenti di viaggio

Pisa, 3 febbraio 2016 – Notificato l’avviso di chiusura indagini a carico di 23 persone indagate per corruzione in concorso e false fatturazioni nell’inchiesta dei carabinieri del Nas sul latte in polvere che nel novembre 2014 coinvolse pediatri, dirigenti d’azienda e agenti di viaggio in diverse parti d’Italia.

[ … ]

Secondo l’accusa i pediatri ‘sponsorizzavano’ alcuni tipi di latte in polvere al posto di altri in cambio di benefit e altri regali.

[ … ]

Gli indagati sono Michele Masini, direttore vendite della Dmf, Vincenzo Ruotolo, coordinatore degli informatori scientifici della Dfm, Dario Boldrini e Valter Gandini, informatori scientifici Dfm, Gianni Panessa, informatore parafarmaceutico della Mellin, Giuliano Biagi, informatore parafarmaceutico della Humana, i titolari di due agenzie di viaggio pisane Patrizia Ulivieri, Roberto Pasqui ed Elena Bacciardi e i pediatri Maurizio Petri, Fabio Moretti, Marco Granchi, Claudio Ghionzoli, Renato Cicchiello, Gian Piero Cassano, Marco Marsili, Luca Burchi, Alessandro Costagliola, Amerigo Celandroni, Alberto Colombini, Giovanni Lenzi, Donella Prosperi e Alessandro Marini.

Articolo completo su QN La Nazione Pisa 03/02/2016

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button