Sez. AIISF Torino, Federata Fedaiisf, ai medici: “riavviare attività ISF in modo ordinato e condiviso con tutte le organizzazioni di categoria”

Sez. AIISF Torino, Federata Fedaiisf, ai medici: “riavviare attività ISF in modo ordinato e condiviso con tutte le organizzazioni di categoria”

Da quando si è delineata questa emergenza sanitaria tutti gli Informatori Scientifici del Farmaco consci della particolarità del loro lavoro che li porta ad essere in contatto con i medici, hanno sospeso la loro attività con importanti ripercussioni dal punto di vista lavorativo ed economico. L’attività degli ISF è utile al medico ed è parte integrante del sistema sanitario come riconosciuto dal D.lgs 219 del 24/04/2006; siamo l’anello di congiunzione tra la ricerca scientifica operata dalle aziende e la clinica effettuata da voi medici.

La nostra professione consiste nell’illustrare le caratteristiche dei farmaci, le loro indicazioni e controindicazioni nonché il protocollo di utilizzo, gli studi clinici e, non per ultimo, abbiamo il ruolo, riconosciuto dalla farmacovigilanza, di raccogliere i dati di effetti collaterali attesi e inattesi. Il rapporto fiduciario costruito in anni di collaborazione con tutti voi medici rimane un valore umano e professionale imprenscindibile che vogliamo conservare per il futuro e che non potrà mai essere sostituito dalla “comunicazione digitale”.

Pertanto FEDAIISF e la sezione AIISF di Torino, consapevoli del momento di difficoltà che sta vivendo il sistema sanitario in seguito allo svolgersi della fase 2, chiedono, al fine di una ripresa dell’attività di informazione scientifica, una proficua e fattiva collaborazione da parte della classe medica in modo ordinato e condiviso con tutte le organizzazioni di categoria. 

In questo modo potremmo concordemente stabilire i criteri di ricevimento atti a preservare le condizioni di sicurezza per le parti coinvolte: non solo per il medico ed il personale di studio ma anche per noi stessi. Il distanziamento sociale e i DPI sarebbero i capisaldi per la salvaguardia del lavoro di un’intera categoria di professionisti, già messo a dura prova negli ultimi anni.

Rimaniamo a disposizione ed auspichiamo nei tempi e nei modi a voi consoni un incontro per condividere le esperienze comuni e cercare di organizzare una ripresa lavorativa in “sicurezza” per tutti.

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!