SOSTITUIBILITA’ IN FARMACIA: PALETTI STRETTI IN ARRIVO

SOSTITUIBILITA’ IN FARMACIA: PALETTI STRETTI IN ARRIVO

E’ necessario garantire al paziente di poter mantenere il farmaco – di marca o generico – risultato più efficace.

Farmaci per la terapia, emoderivati e biosimilari, antiepilettici e anticoagulanti orali non dovranno essere inseriti nelle liste di trasparenza che consentono al farmacista di sostituire il farmaco prescritto dal medico con un prodotto "equivalente", «al fine di evitare switch che possano portare a criticità di tipo clinico». A suggerirlo con forza è la Commissione tecnico-scientifica (Cts) dell’Aifa che – invitata a esprimersi su una questione da tempo al centro di accesi dibattiti – propone di estendere il veto anche ai medicinali destinati alla terapia del dolore, oggi non inseriti nelle liste dei farmaci sostituibili. La possibilità di sostituire una cura per l’altra, secondo la Cts «non è consigliabile per problemi di carattere clinico». A documentare la scelta una sostanziosa bibliografia da cui emergerebbe che l’efficacia della terapia può risultare ridotta se il farmaco utilizzato viene sostituito con un equivalente anche in caso di minime differenze chimiche tra i prodotti. La Cta cita in particolare i farmaci antiepilettici, caratterizzati da un ristretto margine terapeutico: i livelli plasmatici necessari per il controllo delle crisi sono vicini ai livelli che causano tossicità. In tali condizioni, è plausibile che variazioni modeste dei livelli plasmatici (es. una riduzione del 20%), possano essere sufficienti a determinare la ricomparsa di crisi epilettiche. «Si tratta di variazioni compatibili con quelle occasionalmente osservabili dopo sostituzione di un prodotto farmaceutico con un altro, anche se bioequivalente» – spiega la Cts. E i rischi risultano notevolmente aggravati nel caso di switch da un prodotto generico a un altro, poiché in questi casi non valgono i limiti di confidenza fissati rispetto all’originator. Il succo: è necessario garantire al paziente di poter mantenere il farmaco – di marca o generico – risultato più efficace. (S.Tod.)  Il Sole 24 Ore Sanita’ del 29/01/2008  N. 4 29 GENNAIO 2008  p. 6  

Related posts

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!