News

Spese mediche nel 730, l’onere ricade sul medico. Scotti (Omceo Na): il cittadino rischia di pagare di più

«Le spese mediche denunciate dai medici e non dai cittadini da marzo 2016? Una trovata che non aiuta la gente. Anzi potrebbe aumentare il costo al pubblico di un qualsiasi certificato libero professionale». Silvestro Scotti medico di famiglia e presidente Omceo Napoli torna sul tema del modello 730 precompilato: un decreto uscito il 31 luglio prevede che il Ministero riceva dagli Ordini gli elenchi dei medici liberi professionisti da accreditare al sistema Tessera sanitaria. E dal 2016 tutti i documenti di pagamento online andranno spediti dai professionisti nei corridoi informatici Sogei.

Il Ministero calcolerà così le detrazioni per il modello 730 dei lavoratori dipendenti. «Lo Stato nulla regala al cittadino – chiarisce Scotti – ma carica sul medico l’onere di specificare la prestazione e i suoi estremi costringendo i professionisti a dotarsi di un apparato burocratico. L’incombenza sarà prevedibilmente girata dal medico al commercialista e ci costerà un qualcosa in più.

… continua (vedi link sotto)

Mauro Miserendino – Mercoledì, 02 Settembre 2015 – Doctor33

Notizia correlata: Spese sanitarie e dichiarazione dei redditi. ‘Basta conservare scontrini e ricevute’.

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button