Primo Piano

Statale Brindisi Bari. TIR piomba sulle auto in coda. Muore un’informatrice scientifica

A pochi giorni di distanza dal grave incidente in Liguria in cui è rimasta gravemente ferita l’informatrice scientifica Maria Teresa Ferro, un altro terribile schianto sulla statale 379 Brindisi Bari ha stroncato la vita ad un’altra informatrice scientifica, Serena Loprieno, di 49 anni, originaria di Martina Franca ma residente a Lecce, madre di tre figli ancora in tenera età. Si stava recando a Bari insieme al marito per una visita specialistica.

Secondo una prima, frammentaria ricostruzione dei fatti, all’altezza di Torre Guaceto si era creato un rallentamento dei mezzi in transito a causa di un precedente tamponamento, quando un TIR è piombato sugli automezzi in coda provocando la morte di due salentini che erano a bordo di una Peugeot 3008. Si tratta del 49enne Antonio Vantaggiato, un fabbro di Castromedino, frazione di Cavallino, e Serena Loprieno, di 49 anni, informatrice scientifica di GSK.

Nell’impatto sono rimaste coinvolte anche una Jeep Compass ed un altro mezzo pesante. L’automobilista della vettura ha riportato gravi ferite ed è stato traportato in ospedale in codice rosso. Illesi invece i due conducenti dei camion.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco del Comando di Brindisi, personale dell’Anas ed i sanitari del 118, ma per gli occuoanti della Peugeot non c’era più nulla da fare. Inutili erano infatti risultati anche i precedenti tentativi di altri automoblistii che avevano provato a soccorrere i malcapitati. Lunghe file di veicli si sono formate a causa dell’incidente con la strada chiusa all’altezza di Punta Penne, con deviazione sulla litoranea “Apani-Punta Penne”.

Alle indagini degli agenti della Polizia Stradale il compito di ricostruire l’esatta dinamica e le responsabilità dell’ennesimo sinistro che ha insanguinato le strade del Salento. E, aggiungiamo noi, all’ennesimo sinistro che stronca la vita ad un informatore scientifico,

I colleghi salentini, nel comunicarci la triste notizia, vogliono esprimere un ricordo di Serena

Serena era una di quelle persone capace di riempirti la giornata di ottimismo. Solare sorridente aperta al dialogo sia in ambulatorio che con una tazzina di caffè tra le dita.

Dal punto di vista professionale stimata ed apprezzata per la preparazione ed il modo garbato dell’ esposizione. Il pensiero di tutti i colleghi è rivolto ai suoi tre piccoli cuccioli privati dalla loro mamma da un crudele ed assurdo destino…. nostro Signore dia a loro la forza per affrontare la vita. Increduli per l’ immensa perdita ma fiduciosi che lei ci sorrida da lassù preghiamo per la sua dolcissima anima.

Ci mancherai cara Serena

N.d.R. Fedaiisf, la Redazione e gli informatori scientifici tutti esprimono il loro commosso cordoglio e le più sentite condoglianze ai familiari della cara Serena.

 

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button
Fedaiisf Federazione delle Associazioni Italiane degli Informatori Scientifici del Farmaco e del Parafarmaco