News

Svizzera. Soldi da “Big Pharma” ai medici

Più di 12 milioni di franchi sono stati versati nel 2017, anche nell’anonimato. La denuncia: “Questo influisce sulle prescrizioni”

RSI News – 11 febbraio 2019

L’industria farmaceutica ha versato nel 2017 ai medici svizzeri un totale di 12,5 milioni di franchi [N.d.R.: 11 milioni di euro]. Sebbene le cosiddette società “Big Pharma” abbiano deciso nel 2016 di rendere pubblico l’ammontare delle cifre versate, come rileva RTS, il sistema è ancora lontano dalla trasparenza. Ai medici infatti è ancora permesso ricevere denaro restando nell’anonimato.

La Federazione dei medici svizzeri (FMH), da parte sua, riconosce il rischio di conflitto d’interessi, apprezza gli sforzi di trasparenza e incoraggia i medici ad uscire allo scoperto, ma non contesta i versamenti: la partecipazione ai convegni organizzati dall’industria, afferma l’FMH, “contribuisce alla diffusione del sapere”.

“Il sistema ha chiaramente un’influenza sulle prescrizioni. – denuncia invece Anne Chailleu, vicepresidente dell’associazione francese Formindep – Ma il problema è nella mancanza di controlli”. L’Ufficio federale della sanità, dal canto suo, ha annunciato di voler limitare i compensi ad un massimo di 300 franchi a partire dal 2020.

Notizie correlate: RSI. Les pharmas ont versé 12,5 millions aux médecins en 2017

Redazione Fedaiisf

Promuovere la coesione e l’unione di tutti gli associati per consentire una visione univoca ed omogenea dei problemi professionali inerenti l’attività di informatori scientifici del farmaco.

Articoli correlati

Back to top button
Fedaiisf Federazione delle Associazioni Italiane degli Informatori Scientifici del Farmaco e del Parafarmaco